Minacce e insulti all'ex sindaco, due fratelli finiscono a processo per stalking

I due, attesi dal giudizio fissato per il prossimo 4 ottobre davanti al giudice monocratico del Tribunale di Nocera Inferiore, avrebbero preso di mira l'ex primo cittadino per ragioni mai chiarite

Saranno processati per stalking in concorso due fratelli, di Sarno, chiamati a rispondere di una serie di minacce consumate nei confronti dell’ex primo cittadino di Sarno, Amilcare Mancusi. I due, attesi dal giudizio fissato per il prossimo 4 ottobre davanti al giudice monocratico del Tribunale di Nocera Inferiore, avrebbero preso di mira l'ex primo cittadino per ragioni mai chiarite.

Le minacce

«Hai ancora il coraggi di venire sul municipio - gli diceva uno - e questi ti fanno ancora entrare dopo quello che hai fatto da sindaco. Se stavi a Torre Annunziata non ti facevano uscire di casa. Hai curato solamente i tuoi interessi personali». A queste parole seguivano, sempre dal vivo e secondo le accuse della procura, anche le minacce: «Se fossi sicuro di non pagarti ti riempirei di mazzate». Le contestazioni, racchiuse in un unico capo d’accusa, comprendono anche la parte contestata all’altro imputato. Quest'ultimo, avrebbe agito con modus diverso, utilizzando stavolta messaggi inviati con il telefonino, poi finiti in un'informativa della procura dopo la denuncia presentata da Mancusi nel marzo 2016. Ora, entrambi, sono stati rimessi al vaglio del dibattimento.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con l'auto in litoranea a Pontecagnano: muore 47enne

  • Striscia la Notizia a Salerno: pazienti oncologici rinunciano agli esami per il blocco delle convenzioni

  • Furibonda lite in strada tra avvocatesse, a Pagani: la denuncia

  • Nuova allerta meteo in Campania: ecco le previsioni

  • Piazza della Libertà, i lavori saranno completati dalla "Rcm" di Rainone

  • “Si è spento serenamente”, ma l'uomo è vivo: Sarno tappezzata di "falsi" manifesti

Torna su
SalernoToday è in caricamento