Spaccio di droga a Sarno senza "concorrenza": in 11 a processo

Fu la mamma di uno degli indagati a contribuire alle indagini. La donna riferì informazioni ai carabinieri riguardo la persona che riforniva di droga il figlio. Da lì, gli investigatori aprirono uno squarcio su almeno 6 gruppi

Spaccio di droga diviso tra gruppi nel comune di Sarno: il Riesame conferma tutte le misure cautelari, sostituendo il carcere con i domiciliari per il solo  F.I. Intanto, la Procura di Nocera Inferiore ha chiesto per tutti e 11 gli indagati il giudizio immediato. Il gruppo fu smantellato a dicembre dai carabinieri di Sarno, che individuarono una serie di oersone che spacciavano senza farsi concorrenza, rifornendosi nell’area vesuviana e poi smistando il tutto sul territorio sarnese. Fu la mamma di uno degli indagati a contribuire alle indagini. La donna riferì informazioni ai carabinieri riguardo la persona che riforniva di droga il figlio. Da lì, gli investigatori aprirono uno squarcio sui 6 gruppi individuati dal sostituto procuratore Giuseppe Cacciapuoti, impegnati a maneggiare sostanza come la cocaina. Tra tutti i gruppi individuati non vi erano rivalità: se la droga non era nelle disponibilità del primo, subentrava il secondo. Lo spaccio avveniva presso ogni tipologia di luogo, non solo dalle case di alcuni degli indagati (due erano ai domiciliari ma ricevevano puntualmente i loro acquirenti) ma anche da una villa. Tra i coinvolti figura anche un ex calciatore. Gli undici sono attesi dalla valutazione del gip, al quale potranno chiedere la possibilità di riti alternativi per essere giudicati.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente a Baronissi: morto un 21enne, un arresto per guida in stato di ebbrezza

  • Agropoli, rubata la salma di Pasquale Picariello: familiari sotto choc

  • Incidente mortale a Baronissi, il ragazzo che guidava interrogato dal gip: "Non ricordo nulla"

  • Via Pietro del Pezzo: rissa in pizzeria, intervengono i carabinieri

  • Delitto di Baronissi, l'imputato "cosciente ma con disturbi della personalità"

  • Droga tra Agro e Irno, 14 arresti: uno dei fornitori vicino al clan Fezza - D'Auria

Torna su
SalernoToday è in caricamento