Botte alla moglie e negato mantenimento ai figli, a processo 42enne scafatese

I fatti risalgono al 2010, con la donna che ha denunciato il marito solo dopo un lungo periodo di tempo. Forse per un tentativo di riconciliazione, o semplicemente per timore di conseguenze peggiori

Picchiava la moglie continuamente, facendo mancare poi anche il sostegno ai propri figli. Finisce a processo per maltrattamenti e lesioni un 42enne di Scafati, rinviato a giudizio dal gup del tribunale di Nocera Inferiore, qualche giorno fa.

La denuncia

I fatti risalgono al 2010, con la donna che ha denunciato il marito solo dopo un lungo periodo di tempo. Forse per un tentativo di riconciliazione, o semplicemente per timore di conseguenze peggiori. Secondo quanto ricostruito dalla procura, con la querela sporta dalla parte offesa, l'uomo avrebbe sottoposto più volte la moglie a maltrattamenti, colpendola con violenza più volte, oltre da ingiuriarla ripetutamente alla presenza dei figli. Ma anche alla presenza di persone estranee alla famiglia. Inoltre, in qualità di convivente e di genitore, avrebbe omesso di contribuire al mantenimento necessario della moglie e dei bambini, facendo venire meno i mezzi di sussistenza. Violando specifiche normative di legge. Tutto questo a Scafati, dove si sono svolti i fatti. Per l'uomo, il processo partirà il prossimo 29 gennaio, dinanzi al II collegio del tribunale di Nocera Inferiore

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Striscia la Notizia a Salerno: pazienti oncologici rinunciano agli esami per il blocco delle convenzioni

  • Festa dell'Immacolata: non c'è il pienone in Campania, l'allarme dell'Abbac

  • Piazza della Libertà, i lavori saranno completati dalla "Rcm" di Rainone

  • La banda dell'Audi: è caccia ai ladri che svaligiano case di Salerno e provincia

  • “Si è spento serenamente”, ma l'uomo è vivo: Sarno tappezzata di "falsi" manifesti

  • Slitta, pista e renne al San Marzano Christmas Village: attrazioni per i bambini

Torna su
SalernoToday è in caricamento