L'ex sindaco di Scafati Pasquale Aliberti torna libero: "Ricomincio a vivere"

Il presidente del collegio giudicante Raffaele Donnarumma del tribunale di Nocera Inferiore ha accolto la richiesta di revoca del divieto di dimora presentata dai difensori dell’ex primo cittadino

Aliberti con Pignataro (Foto da Facebook)

Pasquale Aliberti può tornare a Scafati. Questa mattina il presidente del collegio giudicante Raffaele Donnarumma del tribunale di Nocera Inferiore ha accolto la richiesta di revoca del divieto di dimora presentata dai difensori dell’ex sindaco, gli avvocati Giuseppe Pepe e Silverio Sica.  

La decisione

Il collegio, in precedenza aveva rigettato la prima istanza di revoca formulata in occasione delle elezioni comunali a Scafati. Ma ora, visto il termine della consultazione elettorale e il lungo periodo trascorso dall’applicazione della misura cautelare (500 giorni), ha ritenuto non più sussistenti le esigenze per proseguire con tale misura cautelare. Il processo riprenderà il 9 ottobre con l’escussione degli altri testi della Procura Antimafia. L’ex primo cittadino ha annunciato il suo ritorno su Facebook pubblicando anche una foto scattata in auto insieme all’ex assessore Antonio Pignataro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il commento su Fb:

“Amici di fb, alla fine è accaduto. Nei lunghi momenti di buio e solitudine vissuti in questi anni, mi ero convinto che questa condizione di esiliato e punito prima ancora del processo, sarebbe durata in eterno. I miei diritti, in uno stato di diritto, sembravano non interessare piu a nessuno...e invece ringrazio ancora una volta i miei avvocati, i miei giudici e la mia famiglia, sopra tutti, che insieme a me ha dovuto purtroppo vivere tutto questo.Da domani potrò vivere la mia vita, tornare al mio lavoro di medico all'asl, svegliarmi accanto ai miei cari, tra la mia gente. Da domani torno a vivere, da domani, come ulisse, rivedrò la mia Itaca.Spero di non trovare troppo cose cambiate anche se sicuramente sono cambiato io: carcere e solitudine lasciano pesanti segni sulla pelle di un uomo innocente
A presto
Scafati sto arrivando

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Richiamato per la mascherina abbassata, reagisce male: uomo bloccato a Salerno

  • Covid-19, sono 6 i nuovi casi positivi in Campania: 1 contagio ad Eboli

  • Covid-19, in lieve aumento i contagi nel salernitano: i dati provinciali

  • Covid-19, nuovo caso positivo a Battipaglia: l'appello della sindaca

  • Covid-19, altri 4 casi positivi in Campania: due sono a Cava de' Tirreni

  • Covid-19, ad Avellino spunta anche il virus di "Festa": il sindaco tra gli assembramenti incita la movida contro Salerno

Torna su
SalernoToday è in caricamento