Spaccio dai servizi sociali, a processo in 3 a Scafati per droga

La richiesta di giudizio immediato è stata formulata dalla procura di Nocera Inferiore per tre delle sei persone finite in un blitz dei carabinieri di Scafati, lo scorso giugno

Cocaina e crack a domicilio, in tre saranno processati per spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti. La richiesta di giudizio immediato è stata formulata dalla procura di Nocera Inferiore per tre delle sei persone finite in un blitz dei carabinieri di Scafati, lo scorso giugno. Uno di questi, avrebbe continuato a spacciare anche se sottoposto ai servizi sociali per un precedente sempre legato allo spaccio di droga.

L'indagine

L'inchiesta registrò un fiorente spaccio di cocaina, crack e marijuana. Decisive sono risultate le intercettazioni telefoniche, che evidenziarono una gestione quasi familiare per la vendita della droga. Il modus operandi del singolo pusher era sempre lo stesso: gli assuntori riuscivano a mettersi in contatto con lui su di un'utenza telefonica, per poi recarsi in casa sua, nelle palazzine della zona periferica di Scafati, a Mariconda, per acquistare la droga direttamente a domicilio. Un contributo alle indagini lo avrebbero tuttavia fornito proprio loro, gli assuntori, pedinati e seguiti per lunghi periodi dai carabinieri, poi interrogati per sapere da chi avessero acquistato la droga. La convergenza di un solo nome, in particolare, permise agli inquirenti di concentrarsi su chi avesse la gestione di quell'attività criminale. Fu tuttavia un primo sequestro di droga, eseguito a carico della madre di uno degli imputati, a mettere i carabinieri di Scafati sulle tracce dell'intero gruppo. Le altre sei posizioni, stralciate dalla procura, saranno trattate a parte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Striscia la Notizia a Salerno: pazienti oncologici rinunciano agli esami per il blocco delle convenzioni

  • Si schianta con l'auto contro un albero: morta la 24enne di Auletta

  • Festa dell'Immacolata: non c'è il pienone in Campania, l'allarme dell'Abbac

  • La banda dell'Audi: è caccia ai ladri che svaligiano case di Salerno e provincia

  • Piazza della Libertà, i lavori saranno completati dalla "Rcm" di Rainone

  • “Si è spento serenamente”, ma l'uomo è vivo: Sarno tappezzata di "falsi" manifesti

Torna su
SalernoToday è in caricamento