Scandalo a Rufoli: 600mila euro scomparsi e sacerdoti "sospetti"

Lo riporta La Città: nell'occhio del ciclone, don Mimmo Siglioccolo, ex parroco di Rufoli, "spedito" dal vescovo in una pausa di riflessione, nel Lazio, in quanto padre di due figli

Duomo

Giallo, nella chiesa di San Michele di Rufoli. Emerge una storia intrisa di scandali e movimenti loschi di denaro, infatti, dalla denuncia di un gruppo di fedeli della comunità. Lo riporta La Città: nell'occhio del ciclone, don Mimmo Siglioccolo, ex parroco di Rufoli, "spedito" dal vescovo in una pausa di riflessione, nel Lazio, in quanto padre di due figli.

Ma andiamo con ordine: a suscitare scalpore, la sparizione dal conto corrente della chiesa di ben 600mila euro, racimolati negli anni a quanto pare grazie all'esproprio di un terreno dove sono stati realizzati una piazza e nuovi alloggi di edilizia pubblica dal Comune. Secondo un gruppo di parrocchiani, di quei soldi, si è impossessato l'ex parroco che avrebbe condotto un tenore di vita non consono ad un sacerdote.

"Finora negli ambienti della Diocesi si era riusciti a mantenere il riserbo, ma dopo gli ultimi incontri con l'arcivescovo e con monsignor Alfano alcuni fedeli hanno deciso di premere il piede sull'acceleratore e annunciano un esposto alla Guardia di Finanza, per sollecitare le indagini della magistratura.", si legge su La Città. Sarà la magistratura, dunque, a far luce sull'oscura vicenda.


    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Sant'Egidio, donna muore folgorata nella doccia

  • Colto da malore mentre l'amico fa benzina: muore 30enne a San Mango Piemonte

  • Morto investito da un treno, la sorella: "Vorrei abbracciare chi ha avuto il cuore di mio fratello"

  • Suicidio a Salerno, uomo trovato morto in strada: si indaga

  • Paura nel Golfo di Policastro, registrate quattro scosse di terremoto in mare

  • Incidente a Cassino, grave don Antonio Agovino di Sarno: i fedeli si riuniscono in preghiera

Torna su
SalernoToday è in caricamento