Caso Scarano: il monsignore ottiene i domiciliari presso una casa di cura

Lo ha deciso il gip Barbara Callari che ha accolto un'istanza degli avvocati Francesco Caroleo Grimaldi e Silverio Sica

Scarano

Andrà agli arresti domiciliari monsignor Nunzio Scarano, l'alto prelato coinvolto nell'inchiesta della procura di Roma sul fallito tentativo di rientro in Italia di 20 milioni di euro ritenuti riconducibili agli imprenditori Cesare, Maurizio e Paolo D'Amico.

Questa la decisione del gip Barbara Callari che ha accolto un'istanza degli avvocati Francesco Caroleo Grimaldi e Silverio Sica. Scarano, dunque, verrà trasferito presso una casa di cura  del salernitano. "Don Nunzio - ha detto l'avvocato Sica - ha espresso il desiderio, in attesa che si celebri il processo a dicembre, di essere ospitato in un convento della provincia quando sarà dimesso dalla casa di cura salernitana".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con l'auto in litoranea a Pontecagnano: muore 47enne

  • Striscia la Notizia a Salerno: pazienti oncologici rinunciano agli esami per il blocco delle convenzioni

  • Festa dell'Immacolata: non c'è il pienone in Campania, l'allarme dell'Abbac

  • Piazza della Libertà, i lavori saranno completati dalla "Rcm" di Rainone

  • “Si è spento serenamente”, ma l'uomo è vivo: Sarno tappezzata di "falsi" manifesti

  • La banda dell'Audi: è caccia ai ladri che svaligiano case di Salerno e provincia

Torna su
SalernoToday è in caricamento