"Mi abbasso i pantaloni, sali in auto": atti osceni davanti a scuole e parchi, scarcerato

Ora ad attenderlo ci sarà il processo in cui dovrà difendersi dalle accuse confermate ieri dalla madre di una delle ragazzine

E' stato scarcerato E.V., il 30enne originario dei picentini accusato di atti osceni: ora ad attenderlo ci sarà il processo in cui dovrà difendersi dalle accuse confermate ieri dalla madre di una delle ragazzine adescate tra gli istituti scolastici di Mercatello, la fermata della Metro, il parco del Mercatello e l’oratorio di Sant’Eustacchio.

Le molestie

Il 30enne, a bordo della propria auto, avrebbe adescato studentesse, per abbassarsi i pantaloni e invitarle a salire sulla vettura. Una delle minori fu molestata vicino all’istituto Galilei mentre stava raggiungendo la stazione della metro. Le indagini continuano.

Potrebbe interessarti

  • Allergia al nichel: i sintomi e gli alimenti da evitare

  • Metrò del mare in Cilento: tutti gli orari

  • Ma come ti vesti... a un matrimonio estivo? Ecco tutti i consigli, dall’abito agli accessori

  • Serpente "a spasso" sotto agli Archi dei Diavoli: la segnalazione

I più letti della settimana

  • Muore a 8 mesi nell'ospedale di Nocera, la famiglia già attenzionata: fissata l'autopsia

  • Incidente tra Salerno e Baronissi, scontro tra auto e moto: muore noto anestesista

  • Muore a 8 mesi, il racconto choc della madre: "Ecco cosa le faceva mio marito"

  • Incidente tra Salerno e Baronissi: comunità sotto choc per la morte del dottor Maucione

  • Statale Amalfitana: noto avvocato si lancia giù dal burrone e muore: spunta una lettera

  • Allergia al nichel: i sintomi e gli alimenti da evitare

Torna su
SalernoToday è in caricamento