Scatti dalla terra dei miti. la mostra fotografica di Roberto Quatraccioni a storyriders-Torchiara

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Roberto Quatraccioni: abruzzese, trapiantato a Perugia, il suo lavoro, con la sua società Superficie 8, è quello di pensare sempre cose nuove per lo sviluppo di aziende e territori.

Non a caso a proposito della missione della sua azienda fa riferimento a un impegno a costruire quello che ancora non c'è. La società è attualmente proiettata in uno scenario internazionale e si pone come riferimento soprattutto per progetti di sviluppo e comunicazione integrata tra cui quelli per lo sviluppo del turismo in bicicletta, promozione attraverso itinerari tematici come quello dei formaggi, progetti per lo sviluppo delle imprese attraverso la più antica forma di comunicazione che è quella del racconto.

Roberto arriva in Cilento 5 anni fa per un seminario sulla comunicazione digitale rivolto a strutture ricettive e da allora è tornato sempre più spesso coinvolto in un virtuoso intreccio.

3.556 sono le foto che ha fatto da quando ha cominciato a frequentare il Cilento: un nome allora completamente ignoto nella geografia delle sue destinazioni di lavoro e di vacanza.

Quatraccioni ha subìto immediatamente il fascino di questa terra ricca di contrasti, tra i colori del mare e l'asprezza della montagna, tra il lusso degli alberghi e l'accoglienza di piccoli agriturismi, tra la diffidenza della gente al primo incontro e la generosità del secondo, tra la potenza dei templi Greci e la semplicità dei borghi più isolati, tra la genuinità antica di sapori che sanno conquistare e la forza di vini che raccolgono tutti i profumi di queste zone.

Le foto sono state fatte tutte col telefono, ogni scatto si porta dentro una piccola storia da ricordare e condividere. Nel complesso tutte le immagini vogliono raccontare in capitoli i posti, il cibo, le cose che ciascun viaggiatore non si aspetta, gli amici che ha trovato, con cui ancora continua a condividere passioni lavorative e momenti di svago e stupore, in una terra che ormai è diventata la sua seconda terra natale.

La mostra verrà inaugurata venerdi 24 settembre 2016 alle ore 18.00 al Palazzo Baronale di Torchiara in occasione della manifestazione Storyriders

"3556 sono le foto che ho fatto da quando, 5 anni fa, ho cominciato a frequentare il Cilento: un nome allora completamente ignoto nella geografia delle mie destinazioni di lavoro e di vacanza.
Ho subìto immediatamente il fascino di una terra ricca di contrasti.
Di 3556 scatti ne ho selezionati 100, ognuno si porta dentro una piccola storia da ricordare.
Le foto sono state fatte tutte col telefono e nel complesso vogliono raccontare i posti, il cibo, gli amici con cui ancora continuo a condividere passioni lavorative e momenti di svago e stupore, in una terra che ormai è diventata la mia seconda terra natale.
Per vedere la mostra dovete venire a Torchiara (in Cilento ovviamente) a Palazzo Baronale tutti i week end da venerdì 23 settembre a fine ottobre e vi innamorerete anche voi!"

Torna su
SalernoToday è in caricamento