mercoledì, 30 luglio 25℃

Nocera Inferiore, scontri dopo Chieti-Paganese: c'è un terzo indagato

Il giovane, un 21enne nocerino, è stato riconosciuto dai carabinieri grazie ad alcune immagini. E' attualmente ricercato: salgono quindi a tre gli indagati dopo l'arresto dei giorni scorsi

Redazione 15 giugno 2012

Salgono a tre gli indagati relativamente agli scontri verificatisi a Santa Chiara, tra Nocera Inferiore e Pagani, dopo la partita Chieti - Paganese, match che ha sancito la promozione in Prima Divisione Lega Pro della squadra allenata da Gianluca Grassadonia. I carabinieri del reparto territoriale di Nocera Inferiore, agli ordini del tenente colonnello Gianfilippo Simoniello, hanno identificato e sono sulle tracce di un terzo giovane nocerino, un 21enne già colpito da DASPO e già noto alle forze dell'ordine, grazie all'utilizzo di alcune immagini.

Annuncio promozionale

L'indagato, riferiscono i carabinieri, risponderà in sede penale di concorso negli stessi reati per i quali i fratelli C. S. e C. A. sono stati arrestati nei giorni scorsi, ossia lancio di materiale pericoloso, violenza a pubblico ufficiale e daneggiamento. Per tutti e tre, inoltre, parallelamente la segnalazione per un provvedimento di diniego a partecipare a competizioni sportive.
 

Gianfilippo Simoniello
Nocera Inferiore
arresti
tifoserie
violenza

Commenti