Roccadaspide, la scuola cade a pezzi: "Bambini di serie B?"

La denuncia di un noto ristoratore rocchese su Facebook: "Vergognatevi, spendete i soldi pubblici per cose più importanti..."

ROCCADASPIDE (SALERNO) - Basterebbe guardare le foto e non aggiungere nient'altro, nemmeno una riga. Perché sono immagini che parlano da sé e raccontano - più di mille parole, denunce, proteste e promesse - l'amara e impietosa realtà della scuola italiana. Soprattutto di quella dei paesini, troppo spesso dimenticati e abbandonati a se stessi. Siamo a Roccadaspide, nel Cilento, nel plesso scolastico elementare statale della frazione Serra, un istituto storico della cittadina. Una scuola che, nel corso degli anni, ha visto diminuire sempre più gli scolaretti per colpa dello spopolamento e del basso tasso di natalità che affliggono i piccoli centri, soprattutto quelli del Mezzogiorno d'Italia.

A Serra di Roccadaspide anche quest'anno decine di bambini si recano ogni mattina a scuola, zainetto in spalla e tanta voglia di futuro. E, tra tabelline e sussidiari, sono costretti a fare i conti, loro malgrado, con una struttura fatiscente ai limiti della praticabilità. La denuncia arriva da un noto ristoratore della zona, Gabriele Pietro D'Angelo, che su Facebook ha postato alcune foto della scuola a corredo di un messaggio:

Guardate in che stato è il plesso scolastico di "Serra"... provo ammirazione per i docenti che nonostante tutto danno il meglio di loro in una situazione del genere.... molto probabilmente i nostri figli sono bambini di serie "b"... vergognatevi!!!! Spendete i soldi pubblici per cose importanti..."

Il degrado è evidente, tra mura sgretolate, macchie di umido in ogni dove e "toppe" che di qua e di là hanno avuto come unico risultato quello di imbruttire le facciate dell'istituto. Senza la pretesa di scomodare Matteo Renzi - che nei primi giorni del suo governo ha parlato con insistenza del piano di piccola manutenzione e messa in sicurezza delle scuola italiane - la denuncia, come ogni segnalazione fatta da un cittadino, spera di incontrare una risposta rapida da parte delle istituzioni locali. Intervenire dovrebbe essere un obbligo verso le generazioni future, innanzitutto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus a Cava de' Tirreni, morto luogotenente dei carabinieri

  • Covid-19: situazione drammatica al Ruggi, anziana in gravissime condizioni

  • Dramma a Calvanico: giovane trovato senza vita, si ipotizza il suicidio

  • Covid-19: altri 3 contagi a San Mango, nuovi casi a San Severino, Sarno, Vibonati e Nocera

  • Covid-19: contagi in diminuzione in Campania, l'analisi dei dati

  • Covid-19: in Campania 2.677 contagi, 8 nuovi positivi a Salerno città

Torna su
SalernoToday è in caricamento