Emergenza scuole, “Scafati Arancione” scrive al ministro Bussetti

Una situazione davvero critica che gli aderenti al gruppo denunciano da tempo visto che l’anno scolastico è alle porte

Il ministro Bussetti

Il gruppo “Scafati Arancione” ha inviato una lettera al ministro dell’Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Marco Bussetti, sull’emergenza scuole che si sta vivendo a Scafati. Una situazione davvero critica che gli aderenti al gruppo denunciano da tempo visto che l’anno scolastico è alle porte.

La lettera

Ma ecco il contenuto della missiva:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gentile ministro Marco Bussetti, il nostro gruppo da anni vuole rappresentare al meglio la città di Scafati, comunità della provincia di Salerno dove siamo nati e vogliamo continuare a vivere interessandoci della cosa pubblica. In questi giorni non possiamo non appellarci a Lei per le condizioni in cui versano le scuole della nostra città. Ben 5 scuole sono a rischio apertura e, al momento, c'è solo un rimpallo di responsabilità. Sappiamo sicuramente che questo è un problema del "Paese Italia" e non solo di Scafati e che le risorse a sua disposizione non forse non basterebbero per rifare le scuole di tutta la Penisola. Da lei però ci aspettiamo un segnale, come se lo aspettano i componenti della commissione straordinaria che guidano il nostro Comune dopo lo scioglimento per infiltrazioni camorristiche. Sappiamo che i problemi derivano da precedenti gestioni politiche, ma qualcosa va fatto. Servono dieci milioni di euro a Scafati per rendere sicure le scuole. Una cifra immensa in questo periodo di vacche magre. Ma da voi, che vi siete definiti il "Governo del Fare", ci aspettiamo un segnale. Potremmo farle mille proposte, ma forse tutte irrealizzabili. Ecco perché da Lei ministro, forte anche di avere un quadro della situazione più chiaro del nostro, vorremmo una soluzione in tempi rapidi. Un segnale per il Sud che vuole crescere. A partire dalla scuola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Richiamato per la mascherina abbassata, reagisce male: uomo bloccato a Salerno

  • Covid-19, sono 6 i nuovi casi positivi in Campania: 1 contagio ad Eboli

  • Pastena, palpeggiata nelle parti intime mentre torna a casa: indagini in corso

  • Covid-19: oggi solo lo 0,09% dei tamponi positivi, 2 nuovi contagi all'ospedale di Eboli

  • Covid-19, in lieve aumento i contagi nel salernitano: i dati provinciali

  • Covid-19, nuovo caso positivo a Battipaglia: l'appello della sindaca

Torna su
SalernoToday è in caricamento