Beni per 4 milioni di euro sequestrati ad un trafficante internazionale

Eseguita nel Lazio un'ordinanza emessa dalla sezione del Riesame del Tribunale di Salerno: sequestrati villa, appartamenti, quote societarie e conto correnti per un valore di 4 milioni di euro, a Carlo Fazi

Polizia

Beni per 4 milioni di euro sono stati sequestrati a Carlo Fazi, trafficante internazionale di stupefacenti, membro di un'organizzazione criminale dell'agro sarnese nocerino. Questa mattina, infatti, gli agenti dalla divisione anticrimine e dalla squadra mobile della questura di Salerno, hanno eseguito l'operazione nel territorio laziale.

Al malvivente che, attualmente in manette, fu già arrestato lo scorso marzo, sono stati sottratti una villa, sette appartamenti, conti corrente, quote societarie e un terreno. Secondo gli inquirenti, l'organizzazione, dal 2009 sino al marzo scorso, ha trasferito in Italia ingenti quantitativi di hashish provenienti dalla Spagna.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Fonderie Pisano, nuove verifiche: non tutti i morti colpiti dai veleni

    • Cronaca

      Pellezzano, auto rischia di precipitare in un dirupo: salvato il conducente

    • Cronaca

      Battipaglia, negozio con cellulari e accessori per pc non sicuri: denunciato il titolare

    • Cronaca

      Emozioni in musica ad Eboli, Ligabue infiamma il Palasele con "Made in Italy"

    I più letti della settimana

    • Terrore sul treno Napoli-Sapri: rapina i passeggeri impugnando una siringa e tira il freno

    • Torna l'ora legale, lancette spostate in avanti: ecco quando

    • Angri, si presenta in caserma ai carabinieri: "Faccio uso di droga, arrestatemi"

    • Dolore a Caggiano per la morte di padre e figlioletto, annullato il Carnevale

    • Tragico incidente a Buccino: morti un uomo e un bimbo, grave l'altro conducente

    • Bellizzi, realizzate le strisce pedonali rialzate: ecco di cosa si tratta

    Torna su
    SalernoToday è in caricamento