Beni per 4 milioni di euro sequestrati ad un trafficante internazionale

Eseguita nel Lazio un'ordinanza emessa dalla sezione del Riesame del Tribunale di Salerno: sequestrati villa, appartamenti, quote societarie e conto correnti per un valore di 4 milioni di euro, a Carlo Fazi

Polizia

Beni per 4 milioni di euro sono stati sequestrati a Carlo Fazi, trafficante internazionale di stupefacenti, membro di un'organizzazione criminale dell'agro sarnese nocerino. Questa mattina, infatti, gli agenti dalla divisione anticrimine e dalla squadra mobile della questura di Salerno, hanno eseguito l'operazione nel territorio laziale.

Al malvivente che, attualmente in manette, fu già arrestato lo scorso marzo, sono stati sottratti una villa, sette appartamenti, conti corrente, quote societarie e un terreno. Secondo gli inquirenti, l'organizzazione, dal 2009 sino al marzo scorso, ha trasferito in Italia ingenti quantitativi di hashish provenienti dalla Spagna.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Studente precipita dalle scale e muore all'Unisa: sequestrati pc e telefonino

    • Cronaca

      Attentato a Manchester, il racconto di Gigi Cassandra: "Sto bene, non ho sentito l'esplosione"

    • Cronaca

      Scontri tra ultras della Nocerina e polizia, i giudici: "Devastazione e violenza inarrestabile"

    • Incidenti stradali

      Scontro tra auto e camion tra Atena Lucana e Polla: tre feriti in ospedale

    I più letti della settimana

    • Tragedia all'Università, giovane precipita dalla rampa di scale della Biblioteca e muore

    • Si schianta con la moto contro un'auto a Battipaglia: muore Maria Rosaria Santese

    • Battipaglia, dolore e sgomento per la morte di Maria Rosaria

    • Si spara all'addome in via Leucosia: grave vigile urbano di Salerno

    • Si ribalta un camion tra Roccapiemonte e Castel San Giorgio, traffico in tilt

    • Studente precipita e muore all'Unisa, Tommasetti: "Un minuto di silenzio all’inizio di tutte le attività"

    Torna su
    SalernoToday è in caricamento