Struttura balneare trasformata in un B&b: sequestro e denunce a Camerota

Come disposto dall'autorità giudiziaria, sono stati eseguiti i provvedimenti cautelari di sequestro con la denuncia di 3 persone

Passati al setaccio, diversi Comuni della costa cilentana: la Guardia Costiera, a Marina di Camerota ha posto sotto sequestro una struttura balneare trasformata in Bed and Breakfast, sita in zona sottoposta a vincolo paesaggistico-ambientale, nella perimetrazione del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano.

I provvedimenti

Come disposto dalla Procura della Repubblica di Vallo della Lucania, è stato possibile accertare che la struttura balneare, tramite la realizzazione di lavori interni, era stata trasformata in 12 camere per gli ospiti, mutando la destinazione d’uso del complesso balneare in attività di b&b ed affittacamere, conl'utilizzo della concessione demaniale in maniera difforme da quella prevista, con aumento del carico urbanistico e variazione della categoria catastale. Come disposto dall'autorità giudiziaria, dunque, sono stati eseguiti i provvedimenti cautelari di sequestro con la denuncia di 3 persone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con l'auto in litoranea a Pontecagnano: muore 47enne

  • Striscia la Notizia a Salerno: pazienti oncologici rinunciano agli esami per il blocco delle convenzioni

  • Furibonda lite in strada tra avvocatesse, a Pagani: la denuncia

  • Nuova allerta meteo in Campania: ecco le previsioni

  • “Si è spento serenamente”, ma l'uomo è vivo: Sarno tappezzata di "falsi" manifesti

  • Incidente tra due auto a Salerno: traffico in tilt

Torna su
SalernoToday è in caricamento