I Nac di Salerno sequestrano 15 mila quintali di mosto a Matera: il blitz

L'operazione è stata eseguita dall'Ispettorato centrale della tutela della qualità e della repressione frodi dei prodotti agroalimentari di Napoli, congiuntamente con i Nac Carabinieri di Salerno

Sequestrati ben 15 mila quintali di mosto ottenuto da uve da tavola e che era destinato, invece, alla produzione di vino, ad opera dell' Ispettorato centrale della tutela della qualità e della repressione frodi dei prodotti agroalimentari di Napoli, congiuntamente con i Nac Carabinieri di Salerno, in provincia di Matera. "Il contrasto ai fenomeni fraudolenti, che producono situazioni di concorrenza sleale tra gli operatori, è una delle priorità della mia attività a difesa dei prodotti agroalimentari italiani, e questo è ancora più vero per il vino, eccellenza assoluta della nostra agricoltura", ha commentato il ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Nunzia De Girolamo.

"I risultati che giorno dopo giorno otteniamo - prosegue il ministro - confermano che la sinergia operativa tra gli organismi di controllo del ministero va a tutto vantaggio della tutela dei consumatori e degli operatori onesti. Il successo di questa operazione, che ha portato al sequestro di 15.000 quintali di mosto da uva da tavola, è decisivo per il mantenimento dell'elevato livello qualitativo delle nostre produzioni vitivinicole e per il loro sempre maggiore successo in tutto il mondo".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma tra le due Nocera, giovane geometra si toglie la vita

  • Eboli, sequestrata una macelleria: il proprietario tenta di aggredire i carabinieri

  • Via Pietro del Pezzo: rissa in pizzeria, intervengono i carabinieri

  • Ultras Salernitana a lutto: è morto Antonio Liguori

  • Settecentomila lettere in partenza dall'Agenzia delle Entrate

  • Allaccio abusivo all'energia elettrica: torna libero il titolare del "Giardino degli Dei"

Torna su
SalernoToday è in caricamento