Ricordo del sindaco pescatore Vassallo, Realacci: "Siamo ancora lontani dalla verità"

Il presidente della commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera ha ricordato il sindaco pescatore

“A sei dall’assassinio di Angelo Vassallo, di cui tutti ricordano lo straordinario impegno per la legalità, l’ambiente e lo sviluppo del territorio, il delitto non ha ancora un colpevole e le indagini sono tuttora in corso”. Lo ha detto Ermete Realacci, presidente della commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera, ricordando Angelo Vassallo, il ‘sindaco pescatore’ ucciso a Pollica, a sei anni dalla morte.

”Vassallo, di cui ero anche amico, amava profondamente la sua terra, è stato un grande ambientalista, un visionario capace di trasformare i suoi sogni in realtà, ma innanzitutto un uomo coraggioso. L’Italia ha bisogno di tante persone con le qualità di Angelo Vassallo per dare forza e speranza ai territori e per affrontare le sfide difficili che ha davanti. Purtroppo a sei anni di distanza dal 5 settembre 2010 - ha detto - le indagini sull’omicidio di Vassallo non sono concluse e siamo ancora lontani dalla verità. Un’assenza di esiti che  è una sconfitta per la credibilità dello Stato e nella battaglia per la legalità", ha concluso Realacci.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I clan attivi in provincia di Salerno: nuova relazione dell'Antimafia

  • Blitz a Casa Campitelli di Pagani, scoperta "azienda" della droga: 13 arresti

  • Dramma a Cava, giovane precipita dal balcone e muore

  • Arancini, crocche e specialità siciliane: inaugurata "Mizzica" a Salerno

  • Chiudono le edicole, parlano i giornalai: "Con 800 euro non si può vivere"

  • Suicidio a Campagna, 31enne si toglie la vita: comunità a lutto

Torna su
SalernoToday è in caricamento