Spaccio nella villa comunale di Battipaglia, vigilessa fuori servizio insegue i pusher

La donna, mamma di due bimbi, mercoledì scorso, ha notato un ragazzino con il fratello di circa sette anni, fermo con uno straniero che gli ha consegnato una bustina con la droga

Basterebbe impegnare le 4 unità assunte a tempo determinato davanti la villa per dissuadere questi balordi a continuare a spacciare.

La polizia locale potrebbe risolvere almeno in parte questo increscioso problema, ci vuole solo un po' di volontà. Mi rivolgo al sindaco, in qualità di capo del corpo di Polizia affinché predisponga subito un servizio ad hoc per fronteggiare questa situazione e rendere la vita di noi mamme di Battipaglia più sicura e facile.
 


Lo ha scritto il maresciallo della Polizia Municipale di Salerno, Stefania Greco che ha puntato i riflettori sulla villa comunale di via Domodossola a Battipaglia, ostaggio di pusher.  La donna, mamma di due bimbi, mercoledì scorso, ha notato un ragazzino con il fratello di circa sette anni, fermo con uno straniero che gli ha consegnato una bustina con la droga. Il maresciallo Greco, seppur fuori servizio, ha rincorso i ragazzini e il pusher, senza, tuttavia, riuscire ad acciuffarli. L'appello al sindaco e alle forze dell'ordine, dunque, è di monitorare con costanza la villa comunale, per riappropriarsi del bene pubblico, scongiurando nuovi episodi di spaccio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia all'Università di Fisciano: giovane precipita dal parcheggio multipiano e muore

  • Grave incidente in autostrada, all'altezza della barriera di San Severino

  • Tutti in fila per Van Gogh: ingresso gratuito alla mostra immersiva

  • Suicidio all'Unisa, il cordoglio di Loia: in arrivo tre psicologi per gli studenti

  • Ex coppia di Pontecagnano a "C'è Posta per te": Federica dice no a Salvatore

  • Incidente al casello sull'A3, carambola tra due auto: grave un 23enne

Torna su
SalernoToday è in caricamento