Raid di camorra a Salerno, gambizzato in strada Vincenzo Ventura: si indaga

Quattro colpi di pistola hanno ferito alle gambe il nipote di Ciro D'Onofrio. L'agguato, ieri sera, in via Irno. Il giovane è stato operato al "Ruggi" e non è in pericolo di vita

Momenti di tensione, mercoledì sera, in via Irno a Salerno, dove quattro colpi di pistola hanno ferito alle gambe Vincenzo Ventura, nipote di Ciro D’Onofrio, l’uomo ucciso due anni fa nel quartiere Fratte.

L’agguato

La sparatoria si è verificata intorno alle 21.30. Il ragazzo è stato trasportato d’urgenza da un’ambulanza del 118  all’azienda ospedaliera - universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” dov’è stato operato dai medici. Ora le sue condizioni di salute sono buone, ma è costantemente sorvegliato dalle forze dell’ordine. Su quanto accaduto indagano gli agenti della Squadra Mobile di Salerno che hanno ascoltato la testimonianza di alcune persone che hanno assistito all’agguato ed effettuato i rilievi del caso insieme ai poliziotti della Scientifica.

L’arresto

Ventura, lo scorso venerdì, era stato fermato dalla Procura Antimafia insieme al cugino Carmine D’Onofrio a seguito della denuncia presentata da Gaetano Siniscalchi (padre di Eugenio e Gennaro, accusati dell’omicidio di Ciro D’Onofrio) con l’accusa di aver sparato colpi di pistola contro la portiera della sua auto il giorno in cui arrestarono suo figlio Eugenio. Il Gip, però, li ha rimessi in libertà per l’assenza di “gravi indizi di colpevolezza” e nessun riscontro oggettivo rispetto alle accuse di Siniscalchi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Striscia la Notizia a Salerno: pazienti oncologici rinunciano agli esami per il blocco delle convenzioni

  • Si schianta con l'auto contro un albero: morta la 24enne di Auletta

  • Festa dell'Immacolata: non c'è il pienone in Campania, l'allarme dell'Abbac

  • La banda dell'Audi: è caccia ai ladri che svaligiano case di Salerno e provincia

  • Piazza della Libertà, i lavori saranno completati dalla "Rcm" di Rainone

  • “Si è spento serenamente”, ma l'uomo è vivo: Sarno tappezzata di "falsi" manifesti

Torna su
SalernoToday è in caricamento