homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Pistolettate a Battipaglia, arrestato sessantenne per tentato omicidio

L'episodio è avvenuto nella zona industriale della città della piana del Sele. La polizia ha fermato un sessantenne che aveva sparato contro un altro uomo e si apprestava a sparare nuovamente. La vittima sta bene

Paura ieri nella zona industriale di Battipaglia, dove uno scontro tra due uomini solamente per caso non è finito in tragedia. I poliziotti del locale commissariato, in seguito ad una segnalazione, si sono recati nei pressi della zona industriale nel piazzale antistante un'attività del luogo e hanno trovato e bloccato un uomo che stava per sparare ad un altro uomo, dopo che aveva però già sparato alcuni colpi di pistola.

L'intervento degli agenti di polizia ha quindi evitato una tragedia. L'autore degli spari (non andati fortunatamente a segno) è stato identificato, si tratta di un sessantenne di Albanella, D. L. G. le sue iniziali, che è stato quindi arrestato con l'accusa di porto e detenzione abusiva di arma da fuoco al fine di commettere il reato di tentato omicidio ai danni della vittima, tale C. G., battipagliese, di anni 40, spari in luogo pubblico e omessa ripetizione di denuncia dell’arma. La pistola utilizzata per gli spari, le cartucce e due bossoli sono stati sequestrati dalla polizia.

Stando a quanto appurato dagli agenti del commissariato di Battipaglia l'uomo avrebbe sparato alla vittima perchè quest'ultima lo aveva più volte minacciato e aggredito in quanto lo riteneva responsabile del suo licenziamento: i due infatti lavoravano nella stessa ditta, il sessantenne come caposquadra e il quarantenne come suo subalterno.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      "Uccideremo te e la tua famiglia": minacce di morte al senatore Franco Cardiello

    • Incidenti stradali

      Travolta da un'auto sul lungomare mentre attraversa la strada: grave una ragazza

    • Cronaca

      Molo Manfredi, affondano le due barche distrutte dall'incendio

    • Cronaca

      Rifiuti in strada, vigili urbani in azione a Fratte e a Piazza Sant'Agostino

    I più letti della settimana

    • Scuole anti-sismiche, dati choc del Miur: ecco quelle a rischio

    • La nave "Disney Magic" è attraccata al porto di Salerno

    • Miracolo al Ruggi, intervento unico al mondo: salvate una donna incinta e sua figlia

    • Si ferma in autostrada per riposare, famiglia travolta da un'auto: muore 46enne

    • Tragedia di Palinuro, l'autopsia conferma: i due sub morti per annegamento

    • Prima litigano i figli, poi si picchiano i genitori: rissa sul Corso Vittorio Emanuele

    Torna su
    SalernoToday è in caricamento