homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Pistolettate a Battipaglia, arrestato sessantenne per tentato omicidio

L'episodio è avvenuto nella zona industriale della città della piana del Sele. La polizia ha fermato un sessantenne che aveva sparato contro un altro uomo e si apprestava a sparare nuovamente. La vittima sta bene

Paura ieri nella zona industriale di Battipaglia, dove uno scontro tra due uomini solamente per caso non è finito in tragedia. I poliziotti del locale commissariato, in seguito ad una segnalazione, si sono recati nei pressi della zona industriale nel piazzale antistante un'attività del luogo e hanno trovato e bloccato un uomo che stava per sparare ad un altro uomo, dopo che aveva però già sparato alcuni colpi di pistola.

L'intervento degli agenti di polizia ha quindi evitato una tragedia. L'autore degli spari (non andati fortunatamente a segno) è stato identificato, si tratta di un sessantenne di Albanella, D. L. G. le sue iniziali, che è stato quindi arrestato con l'accusa di porto e detenzione abusiva di arma da fuoco al fine di commettere il reato di tentato omicidio ai danni della vittima, tale C. G., battipagliese, di anni 40, spari in luogo pubblico e omessa ripetizione di denuncia dell’arma. La pistola utilizzata per gli spari, le cartucce e due bossoli sono stati sequestrati dalla polizia.

Stando a quanto appurato dagli agenti del commissariato di Battipaglia l'uomo avrebbe sparato alla vittima perchè quest'ultima lo aveva più volte minacciato e aggredito in quanto lo riteneva responsabile del suo licenziamento: i due infatti lavoravano nella stessa ditta, il sessantenne come caposquadra e il quarantenne come suo subalterno.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Torrione, donna aggredita e mandata in coma: arrestato un 45enne

    • Cronaca

      Madonna che viene dal mare, suggestioni sul lungomare per le prove di illuminazione

    • Cronaca

      Parto eccezionale al Ruggi, donna di 183 kg dà alla luce un maschietto

    • Cronaca

      Appicca un rogo e aggredisce un agente: tensione nel quartiere Europa

    I più letti della settimana

    • Vietri: furgoncino rischia di precipitare in un dirupo, traffico in tilt

    • Sarno, ritrovata la 21enne scomparsa: incubo finito

    • Allerta meteo dalla mezzanotte in Campania: temporali in arrivo

    • Tutto pronto per la Madonna che viene dal Mare: il programma 2016

    • Torna dalla corsa, mangia l'anguria e muore: tragedia ad Eboli

    • Capaccio, difende un cane bastonato da alcuni balordi: bagnina aggredita

    Torna su
    SalernoToday è in caricamento