martedì, 21 ottobre 17℃

Gambizzò cinquantenne, catturato pregiudicato a Giovi Altimari

L'uomo, un trentenne salernitano con precedenti penali, aveva sparato al cinquantenne a Giovi Altimari, dopo una discussione legata ai due figli che frequentano la stessa classe

Redazione 17 aprile 2011

 E' stato arrestato ieri in una abitazione di Giovi Altimari, frazione alta di Salerno, il trentenne che lo scorso 6 aprile aveva sparato ad un cinquantenne al termine di una discussione scaturita dai litigi che avevano visto protagonisti i figli dei due, che frequentano la stessa classe in una scuola della frazione collinare. G. C., 31 anni, con precedenti penali, è stato catturato dagli agenti della squadra mobile di Salerno, agli ordini del vice questore Carmine Soriente: è accusato di tentato omicidio, porto illegale di arma da fuoco e spari in luogo pubblico.

Annuncio promozionale

Il giovane, lo scorso 6 aprile, era andato a prendere il figlio a scuola, così come il 50enne. Entrambi avevano raccontato ai genitori la versione personale su quanto accaduto a scuola e questo aveva portato ad una prima discussione. Sembrava finita lì e invece nel pomeriggio G. C., a bordo di uno scooter, aveva affiancato il cinquantenne che era in macchina, a Giovi Altimari, esplodendo sette colpi di pistola, colpendo per fortuna il "rivale" solamente una volta, ad una coscia, senza causare gravi danni. Si era quindi dato alla fuga e, dopo due settimane, è stato catturato dagli agenti di polizia. 

Carmine Soriente
Giovi
arresti
polizia
sparatorie

Commenti