Viola il divieto di avvicinamento: arrestato 53enne a Scala

In più occasioni, i militari hanno sorpreso M.M. nelle vicinanze del luogo di lavoro della donna, vittima di molteplici atti persecutori da parte dell'uomo

Carabinieri di Amalfi in azione, ieri: è stato tratto in arresto uomo di Scala di 53 anni, già noto alle forze dell'ordine, per aver violato il divieto di avvicinamento nei confronti di una 43enne.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il provvedimento

Il provvedimento, emesso dal Gip del Tribunale di Salerno, come riporta Il Vescovado, è scaturito dalle numerose violazioni segnalate ed accertate dai Carabinieri della Stazione di Ravello, che in più occasioni hanno sorpreso M.M. nelle vicinanze del luogo di lavoro della donna, vittima di molteplici atti persecutori da parte dell'uomo, e che per gli stessi fatti era già stato arrestato lo scorso settembre. Poi l'obbligo di non avvicinarsi alla persona offesa e ai suoi familiari, nonché il divieto di sostare nei pressi del bar gestito dalla signora. L'uomo è finito ai domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, ad Avellino spunta anche il virus di "Festa": il sindaco tra gli assembramenti incita la movida contro Salerno

  • Va in Brasile per far visita alla figlia e non riesce più a tornare: l'appello di un salernitano alle istituzioni

  • Assembramenti e cori contro Salerno, Selvaggia Lucarelli: "Ad Avellino i lanciafiamme di De Luca"

  • "C'è una bomba a Fratte": strade chiuse al traffico e artificieri all'opera, ma è un falso allarme

  • Incidente a Pontecagnano, morte cerebrale per il 37enne

  • De Luca ospite di Gramellini su Rai 3: dalla Campania sicura, ai "raddrizzatori di banane"

Torna su
SalernoToday è in caricamento