lunedì, 21 aprile 17℃

San Lorenzo 2012, ecco dove vedere le stelle cadenti a Salerno città e in provincia

Il picco massimo di stelle cadenti sarà tuttavia nella notte tra il 12 e il 13 agosto, come spiegato da Gaetano Scuoppo del centro astronomico Neil Armstrong di Salerno

Marco De Simone 8 agosto 2012

San Lorenzo è alle porte e come ogni anno anche a Salerno e provincia sono diverse le iniziative organizzate per osservare il fenomeno delle "stelle cadenti" con l'auspicio di poter esprimere un desiderio. Anche quest'anno in tanti saranno con lo sguardo rivolto verso il cielo improvvisandosi cacciatori di stelle, in una delle notti più romantiche dell'anno. Tuttavia, il "fulcro" dell'evento astronomico, la massima concetrazione di stelle cadenti, quest'anno, sarà nella notte tra il 12 e il 13 agosto.

IL FENOMENO ASTRONOMICO - In termini astronomici la notte di San Lorenzo, o meglio il fenomeno delle stelle cadenti è il risultato dell'incrocio tra l'orbita del nostro pianeta, la Terra, con lo sciame meteorico delle Perseidi. Le "stelle cadenti" che noi osserviamo altro non sono che residui meteorici della cometa Swift Tuttle, che è stata scoperta dall'astronomo italiano Giovanni Virgilio Schiaparelli. L'incrocio inizia a fine luglio e dura per alcune settimane, con una concentrazione massima nei giorni vicini al 10 agosto. Nel XIX secolo il picco massimo di stelle cadenti si registrava nella notte del 10 agosto e per questo le stelle cadenti venivano chiamate "lacrime di San Lorenzo".

LA LUNA QUEST'ANNO "NON DISTURBA" - A differenza dello scorso anno, quest'anno la Luna non sarà d'intralcio all'osservazione del fenomeno, come spiegato da Gaetano Scuoppo, del centro astronomico Neil Armstrong di Salerno: "La Luna è in fase calante, abbondantemente nell'ultimo quarto, inoltre nella notte tra il 12 e il 13 agosto, picco massimo di stelle cadenti, il nostro satellite sorgerà intorno alle 3 e 30, rendendo quindi sino a quell'ora ottimale l'osservazione, certo con un cielo terso, libero da nubi". Scuoppo avverte: "Secondo alcuni quest'anno non ci sarà una pioggia particolarmente fitta di stelle cadenti, tuttavia riuscirne ad osservare anche solamente una o due è già una cosa bellissima". I posti migliori per osservare il fenomeno, ricorda Scuoppo, sono ovviamente quelli lontani dall'inquinamento luminoso delle città e dei centri urbani. Nelle immediate vicinanze di Salerno Scuoppo consiglia il monte Tubenna o la zona litoranea tra Pontecagnano ed Eboli, puntando lo sguardo (e i telescopi) verso Nord - Est, in direzione della costellazione di Cassiopea, "sotto la quale c'è Perseo e quindi il radiante delle Perseidi".

LE INIZIATIVE DEL CANA - Anche quest'anno il centro astronomico Neil Armstrong organizza, non solamente per San Lorenzo, serate di osservazione in varie zone della provincia di Salerno. Ad Oliveto Citra, il 10 agosto, "Aperitivo sotto le stelle" e serata osservativa presso il castello Guerritore in piazza Garibaldi dalle 21. A Gioi Cilento, il 9 agosto 2012, in piazza Castello serata osservativa dalle 21. Nei giorni 11, 15, 18, 19 e 22 agosto 2012 sono in programma le serate di osservazione presso  la diga dell'Alento, nel Cilento, partendo dalle 20 e 30. "Sotto le stelle di San Lorenzo" è invece in programma a Castel San Giorgio la sera del 12 agosto 2012, dalle 21. Sabato 11 agosto 2012, invece, appuntamento al parco eco - archeologico di Pontecagnano Faiano dalle 20 e 30.

Annuncio promozionale

Che dire, come ogni anno, buona osservazione e buon San Lorenzo a tutti!

Gaetano Scuoppo
astronomia
eventi e iniziative
stelle cadenti

Commenti