Stoccaggio abusivo di rifiuti speciali: il sequestro a Giffoni

Sequestrata, l’area sulla quale giacciono i rifiuti, per un volume di circa 80 metri cubi, e denunciati i responsabili

In azione, i Carabinieri della Forestale di San Cipriano Picentino, nell’ambito di mirati servizi di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione e repressione delle condotte in danno dell’ambiente. E' stata accertata, infatti, la gestione illecita di rifiuti in località Malche del comune di Giffoni Sei Casali: i militari hanno scovato, in un terreno agricolo, un significativo quantitativo di materiale derivante da attività di demolizione e costruzione edili e costituito da mattoni, mattonelle, calcinacci, pezzi di asfalto, materiale vario di risulta e rottami ferrosi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le denunce

Dagli accertamenti e riscontri documentali, sono emerse l’assenza di lavori edili in atto, nonché la mancata tracciabilità dei rifiuti depositati ed abbandonati sul terreno e che pertanto la gestione dei rifiuti è irregolare. Sequestrata, dunque, l’area sulla quale giacciono i rifiuti, per un volume di circa 80 metri cubi, e denunciati i responsabili.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 27 nuovi contagi in Campania: il bollettino

  • Muore folgorata in casa, la difesa dell'elettricista: "Indagate tutti i familiari"

  • Sorpresa in Costiera, "Fratacchione" Fazio in vacanza ad Amalfi

  • "Non mi dai da bere? Ti accoltello": un arresto a Torrione, beccato anche uno spacciatore

  • Covid-19: 5 nuovi contagi in Campania, i dati del bollettino

  • Incidente mortale nella notte, Cava: giovane centauro perde la vita

Torna su
SalernoToday è in caricamento