martedì, 29 luglio 20℃

Strisce rosa "fantasma" in città, la denuncia di Fare Verde Salerno

L'associazione ambientalista salernitana: "Nel non lontano 2007 la giunta comunale deliberò la predisposizione di strisce rosa nell'area parcheggio di via Robertelli, purtroppo, però, non ce né traccia"

Marilia Parente 11 luglio 2012

Un plauso alla proposta dei deputati Bergamini e Frassinetti inerente la disposizione normativa sui parcheggi rosa, da parte di Fare Verde Salerno. "In attesa di una normativa nazionale, proponiamo agli assessori alle Pari opportunità, alla Mobilità e all'Urbanistica, di anticipare i tempi e di istituire su tutto il territorio comunale, nelle aree di sosta perimetrate e non, posti auto riservati e gratuiti alle donne in dolce attesa e alle mamme con bimbo a seguito", spiegano Francesco Bove e Giuseppe Verga dell'associazione ambientalista.

"Ricordiamo che ora c'è la possibilità di richiedere dei permessi a fronte di un costo di 30 euro una tantum per parcheggiare in posti non perimetrati", hanno aggiunto da Fare Verde. Gli stessi ambientalisti, hanno, poi, denunciato l'assenza in città delle strisce rosa: "Nel non lontano 2007 la giunta comunale deliberò la predisposizione di strisce rosa nell'area parcheggio di via Robertelli, purtroppo però non ce né traccia".

Annuncio promozionale

Una proposta di mobilità solidale, quindi, quella lanciata dall'associazione, portata avanti anche nel territorio provinciale grazie alla collaborazione dell'associazione "Life Onlus". Accanto alle strisce rosa, inoltre, i volontari suggeriscono l'istituzione delle "strisce verdi”, posti auto gratuiti dedicati alle neo auto elettriche: "Vorremmo venisse concesso un privilegio ai possessori di questo tipo di auto a emissioni zero e implicitamente dare un motivo in più per il loro acquisto".

Francesco Bove
associazioni
donne
parcheggi

Commenti