“Questa Lega è una vergogna”: aperto un fascicolo sullo striscione contro Salvini

A seguito della denuncia della Digos che sta indagando per turbativa elettorale, dunque, sono stati avviati gli accertamenti

Lo striscione

Aperto un fascicolo, dalla Procura di Salerno, per lo striscione di protesta esposto su un balcone di un’abitazione lo scorso 7 maggio, quando il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, ha fatto tappa in Campania per il tour elettorale della Lega.

Il fatto

A seguito della denuncia della Digos che sta indagando per turbativa elettorale, dunque,  sono stati avviati gli accertamenti. Nel mirino, come riporta Il Corriere, ci sarebbero i due giovani che hanno chiesto alla proprietaria dell’abitazione ospitalità per esporre lo striscione con la scritta “Questa Lega è una vergogna”, vicino piazza Portanova, location del comizio di  Salvini. Il drappo, tra l’altro, era stato fatto rimuovere dalla Digos.

Dodici indagati per la manifestazione contro la Lega

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Docente in difficoltà sbeffeggiata dagli alunni, un genitore alla nostra redazione: "Ha fatto tutto da sola"

  • Scontro tra auto e bici, muore Marco Aliberti: Baronissi a lutto

  • Salerno, morte di Antonio Junior De Sarlo: chiesto il processo per l'amico

  • Vasto incendio a Sarno, 200 residenti evacuati: il sindaco chiude le scuole

  • Incidente sulla A3 Napoli-Salerno, muore un 48enne: traffico in tilt

Torna su
SalernoToday è in caricamento