Tar Salerno, lo studio “Cavallaro & Partners” recupera somme dall’Asl

L’azione è stata intrapresa dallo studio Cavallaro e Partners S.p.A. (società tra avvocati) che ha attivato il giudizio di ottemperanza, procedura alternativa rispetto al più tradizionale pignoramento presso terzi

Il Tar Campania, sezione distaccata di Salerno, ha ordinato all’Asl di Salerno di procedere al pagamento delle somme risalenti agli anni 2009/2012.

I dettagli

L’azione è stata intrapresa dallo studio Cavallaro e Partners S.p.A. (società tra avvocati) che ha attivato il giudizio di ottemperanza, procedura alternativa rispetto al più tradizionale pignoramento presso terzi. “Abbiamo già utilizzato con ottimi risultati l’innovativo strumento del giudizio di ottemperanza per far recuperare ad un centro sanitario napoletano le somme vantate nei confronti dell’Asl di Napoli – spiega l’avvocato Antonio Cavallaro, socio dello studio che curato il procedimento – Da qui la decisione, che si è rivelata vincente, di percorrere la stessa strada anche con l’Asl Salerno. Non si tratta di un caso isolato, ma dell’avvio di un nuovo percorso nel rapporto con le pubbliche amministrazioni. Riteniamo necessario rispondere all’esigenza dei clienti di recuperare le somme vantate nel più breve tempo possibile.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il ricorso al giudizio di ottemperanza ha comportato la nomina di un Commissario ad Acta, individuato nel Prefetto della Provincia di Salerno, per scongiurare l’ulteriore inerzia da parte dell’azienda sanitaria locale Salerno, e procedere con il pagamento di quanto dovuto al ricorrente. Nel caso in esame, la sezione distaccata di Salerno del Tar Campania ha provveduto, inoltre, a sottoporre la sentenza 378/2018 all’esame della Corte dei Conti, per le valutazioni riguardo ad un possibile danno erariale causato dal comportamento omissivo nella liquidazione dei crediti posti a carico dell’ASL Salerno e tutti fondati su decreti ingiuntivi esecutivi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, ad Avellino spunta anche il virus di "Festa": il sindaco tra gli assembramenti incita la movida contro Salerno

  • Va in Brasile per far visita alla figlia e non riesce più a tornare: l'appello di un salernitano alle istituzioni

  • Assembramenti e cori contro Salerno, Selvaggia Lucarelli: "Ad Avellino i lanciafiamme di De Luca"

  • "C'è una bomba a Fratte": strade chiuse al traffico e artificieri all'opera, ma è un falso allarme

  • Incidente a Pontecagnano, morte cerebrale per il 37enne

  • De Luca ospite di Gramellini su Rai 3: dalla Campania sicura, ai "raddrizzatori di banane"

Torna su
SalernoToday è in caricamento