Tassa di soggiorno, 19 strutture turistiche irregolari: prime multe a Camerota

La Polizia Locale è andata a far visita ad alcune strutture turistico ricettive del territorio per verificare il corretto versamento dell’imposta di soggiorno, la registrazione al portale PayTourist, l’inserimento dei dati e la registrazione degli ospiti

La Polizia Municipale di Camerota, agli ordini del sovrintendente Giovanni Cammarano, è andata a far visita ad alcune strutture turistico ricettive del territorio per verificare il corretto versamento dell’imposta di soggiorno, la registrazione al portale PayTourist, l’inserimento dei dati e la registrazione degli ospiti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il blitz

L’operazione è partita su disposizione del sindaco Mario Salvatore Scarpitta, affiancato dal delegato al Turismo Domingo Ciccarino e dal delegato alla Polizia Municipale Manfredo D'Alessandro. I caschi bianchi hanno scoperto 19 appartamenti che non avevano mai effettuato la registrazione sul portale PayTourist, il sistema utilizzato dal Comune di Camerota per il pagamento e il controllo della tassa di soggiorno. In due strutture ricettive un po’ più grandi, inoltre, è stato riscontrato che il numero degli iscritti sul portale era inferiore al numero di persone che, al momento della visita dei vigili, alloggiava realmente al suo interno. Sono state elevate tre sanzioni. I controlli proseguiranno, a campione, anche nei prossimi giorni.struttur

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, ad Avellino spunta anche il virus di "Festa": il sindaco tra gli assembramenti incita la movida contro Salerno

  • Va in Brasile per far visita alla figlia e non riesce più a tornare: l'appello di un salernitano alle istituzioni

  • Assembramenti e cori contro Salerno, Selvaggia Lucarelli: "Ad Avellino i lanciafiamme di De Luca"

  • "C'è una bomba a Fratte": strade chiuse al traffico e artificieri all'opera, ma è un falso allarme

  • Incidente a Pontecagnano, morte cerebrale per il 37enne

  • De Luca ospite di Gramellini su Rai 3: dalla Campania sicura, ai "raddrizzatori di banane"

Torna su
SalernoToday è in caricamento