Terremoto ad Ischia, gli affittacamere: "I turisti non lascino la Campania". La solidarietà di Salerno

Il sindaco Napoli: "Il Comune di Salerno mette fin d'ora a disposizione propri uomini e mezzi per le operazioni di soccorso ed il ripristino della normalità. Un plauso ai soccorritori che hanno tratto in salvo i tre fratellini sepolti sotto le nacerie"

Terremoto Ischia (Foto Ansa)

Dopo il terribile terremoto che, nella serata di ieri, ha scosso Ischia, l’associazione dei B&B e affittacamere della Campania (ABBAC) lancia un appello  ai turisti e ai viaggiatori che in queste ore stanno abbandonando gli alberghi e le strutture ricettive dell’Isola. “Siamo disponibili a fornire soggiorni in alloggi e B&B a Napoli nell’intero comprensorio che  non sono state coinvolte dalle scosse telluriche – dichiara Agostino Ingenito – garantiamo agevolazioni e sconti in accordo con i nostri soci gestori disponibili per evitare l’abbandono anche della Campania”. “Sono molte - aggiunge - le attrattive turistiche e culturali che la nostra regione può offrire, ovviando in questo modo al soggiorno  sull’isola di Ischia qualora non si voglia rimanere. Sono tante le località turistiche del territorio che possono accogliere questi viaggiatori e garantire loro altrettante opportunità di trascorrere una serena vacanza. Dall’associazione comunicano che sono in stretto contatto  con gli operatori associati che si renderanno disponibili a garantire camere libere in queste ore per offrire una variabile di soggiorno e trattenere così gli ospiti italiani e stranieri che avevano contato sull’isola di Ischia per la loro vacanza”.

Di qui l’appello alle istituzioni regionali: “Predispongano presso il porto, l’aeroporto e la stazione degli infopoint in grado di fornire assistenza e supporto. Appare riprovevole e da condannare quanto occorso in queste ore circa il pagamento dei ticket di viaggio a cui sono stati obbligati viaggiatori e i turisti in fuga dall’Isola. Ricordo che molte strutture ricettive alberghiere non sono più agibili e l’isola in questi giorni era in overbooking. La Regione provveda ad emanare gli atti amministrativi necessari per decretare lo stato di calamità o altra formula adoperata nel caso di emergenza e in accordo con gli armatori operanti nel golfo di Napoli proceda a garantire passaggi gratuiti per favorire il decorso dei turisti verso la terraferma” conclude Ingenito.

Intanto alla popolazione ischitana arriva la solidarietà del sindaco di Napoli Enzo Napoli: “Siamo vicini alla comunità ischitana colpita duramente da questa calamità. Ischia è un'isola splendida, orgoglio e vanto della nostra regione. Siamo certi che con l'aiuto di tutti si rialzerà dalle sue macerie. Il Comune di Salerno mette fin d'ora a disposizione propri uomini e mezzi per le operazioni di soccorso ed il ripristino della normalità. Un plauso ai soccorritori che hanno tratto in salvo i tre fratellini sepolti sotto le nacerie

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    De Luca torna sceriffo: ferma e fa identificare uno straniero in un supermercato

  • Cronaca

    Spacciano eroina e cocaina in pieno centro: arrestati dai Nibbio a Salerno

  • Cronaca

    Salerno festeggia il suo Santo Patrono Matteo, tra consensi e critiche: divisi i salernitani

  • Cronaca

    Buonabitacolo, "Erbacce sulla rotatoria? Risolvono le capre": l'iniziativa del sindaco

I più letti della settimana

  • Paura ad Atena Lucana, avvistato un orso nel centro cittadino

  • Ricevimento di nozze a Paestum: quaranta invitati intossicati

  • Incidente a Salerno, auto finisce dentro un negozio di alimentari

  • Centro Commerciale La Fabbrica: taglio del nastro per il Blu Park Salerno

  • "Tu sei l'amante di mia moglie, ti uccido!": invalido al 100% picchiato a Torrione

  • Tutto pronto per la festa di San Matteo: processione, fuochi e odore di milza

Torna su
SalernoToday è in caricamento