Traffico paralizzato in Costiera: appello di Salvatore Gagliano su facebook

L'imprenditore albeghiero di Praiano e presidente regionale della Federazione Italiana Gioco Calcio ha rivolto un appello attraverso il social network ai sindaci e ha denunciato la sua disavventura automobilistica: 75 minuti per andare dal bivio per Agerola ad Amalfi

Traffico in Costiera: la foto pubblicata su facebook da Salvatore Gagliano

"Cari amici sindaci, vi supplico: evitiamo di ricorrere al detto "Mentre i medici pensano, il malato muore". La costiera amalfitana scoppia". Salvatore Gagliano, imprenditore albeghiero di Praiano e presidente regionale della Federazione Italiana Gioco Calcio, ha rivolto un appello via facebook ai sindaci e ha denunciato la sua disavventura automobilistica in Costiera Amalfitana, paralizzata dal traffico: 75 minuti per andare dal bivio per Agerola ad Amalfi.

Lo sfogo

"E’ una vergogna - ha scritto Gagliano sulla sua pagina facebook - Un’ora e 15 minuti per percorrere meno di due chilometri. Organizziamoci perché di questo passo in Costiera non verranno più le persone che la frequentano oggi. E per l’economia della Divina Costa sarebbe un danno incalcolabile. Speriamo bene!". Gagliano, un mese fa, si era anche espresso contro il progetto delle gallerie in Costiera Amalfitana e aveva proposto l'assunzione di 50 giovani per la gestione del traffico.

Potrebbe interessarti

  • Maxi concorso della Regione Campania: come fare domanda

  • Grosso serpente sul lungomare di Salerno: l'appello dei cittadini

  • Sintomi, rimedi ed esercizi contro il dolore alla cervicale

  • 5 consigli di bellezza per far durare a lungo la tinta per capelli anche d’estate

I più letti della settimana

  • Maxi Concorso Regione Campania, pubblicati i primi due bandi: tutte le info

  • Arriva in ospedale con i testicoli lesionati: la madre sporge denuncia

  • Allerta meteo in Campania, le previsioni nel salernitano

  • Suicidio a Capaccio, 53enne si impicca con un foulard

  • Maxi concorso della Regione Campania: come fare domanda

Torna su
SalernoToday è in caricamento