Treccine blu in una scuola a Napoli e offese alla prof a Salerno, De Luca: "Cose da pazzi"

De Luca ha spostato l'attenzione alla vicenda accaduta al Regina Margherita, “dove alcuni ragazzi hanno girato un video per prendere in giro, per bullizzare e offendere una professoressa che faceva l’appello"

“Io sono del partito della buona educazione, è un partito sempre moderno anche se ci sono settori dell’opinione pubblica che ritengono sia una cosa antica, da superare. Si va a scuola rispettando i docenti e l’istituzione, non si va a scuola vestiti da carnevale”. Lo ha detto il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, intervenuto questa mattina a Radio Crc, sulla vicenda del 13enne al quale è stato impedito l’ingresso in una scuola di Scampia, in quanto aveva le treccine blu.

Il commento

"La sanzione l’avrei data ai genitori del ragazzo, non al ragazzo che può avere anche qualche fantasia. A volte i padri sono più fessi dei figli e ormai in Italia si è perduto da decenni il principio di autorità”, ha continuato De Luca che ha poi spostato l'attenzione alla vicenda accaduta al Regina Margherita, “dove alcuni ragazzi hanno girato un video per prendere in giro, per bullizzare e offendere una professoressa che faceva l’appello. Sono cose da pazzi. Dobbiamo capire e insegnare a ragazzi che la vita è difficile, che la vita reale è una guerra e che a questa vita reale bisogna prepararsi con serietà e rigore, altro che le treccine blu”, ha concluso il Governatore.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con l'auto in litoranea a Pontecagnano: muore 47enne

  • Dramma allo stadio Arechi, durante la partita: tifoso cade nel fossato

  • "Ecco perchè picchiavo mia moglie": il racconto-choc di un salernitano alla Rai

  • Furibonda lite in strada tra avvocatesse, a Pagani: la denuncia

  • Striscia la Notizia a Salerno: pazienti oncologici rinunciano agli esami per il blocco delle convenzioni

  • Nuova allerta meteo in Campania: ecco le previsioni

Torna su
SalernoToday è in caricamento