Riscaldamenti out al Tribunale di Nocera Inferiore: "non ci sono soldi"

L'esposto presentato dalla Cisl alla Procura di Napoli mette in evidenza diversi disagi per il palazzo di giustizia nocerino. I dipendenti costretti a lavorare al freddo, con scarsa pulizia e un impianto di riscaldamento fuori uso

Bagni in cattivo stato di manutenzione e riscaldamenti non funzionati per carenza di fondi. Eccole le condizioni nelle quali lavorano i dipendenti del Tribunale di Nocera Inferiore, nello specifico la sezione penale. Fermi sulle sedie, per buona parte della giornata, a combattere temperature che - dicono gli stessi - spesso si avvicinano allo zero. Per non parlare della carenza di pulizia interna ed esterna al palazzo di giustizia. Questo e altro è stato messo nero su bianco dalla Cisl Fp Salerno e inviato alla Procura di Napoli, competente per territorio. La richiesta di intervento maggiore riguarda proprio i riscaldamenti. Nessuna risposta sarebbe arrivata dai dirigenti, eccetto dal Tribunale che precisa che la “mancata autorizzazione per i lavori da parte della commissione permanente presso la Corte d’ Appello di Salerno" è dovuto alla "mancanza di fondi”. I sindacati poi aggiungono che i vertici del palazzo di giustizia non si sono attivati nè hanno "provveduto a prendere misure alternative, in costanza del mancato funzionamento dei riscaldamenti”. Lo stato dell'arte "nuoce alla salute dei lavoratori e ne mortifica la dignità"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il richiamo alla responsabilità è evidente: "La Suprema corte ha stabilito il principio non controverso che il datore di lavoro deve sempre attivarsi positivamente per organizzare le attività lavorative in modo sicuro". A richiedere interventi urgenti il coordinatore provinciale Antonio Galatro. «Si tratta di uffici che dovrebbero costituire esempio per la collettività, specie per quanto riguarda uffici pubblici e giudiziari». «In caso di mancato intervento - conclude - la Cisl provvederà a proporre denuncia anche per la questione della sospensione del servizio di pulizia di struttura e uffici»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torna lo spettro del Covid-19 a Salerno città, la denuncia del Comitato San Francesco e l'appello di Polichetti

  • Sorpresa in Costiera, "Fratacchione" Fazio in vacanza ad Amalfi

  • Dramma a San Cipriano Picentino, uomo si impicca nel cimitero

  • Covid-19: positiva una dipendente bancaria a Salerno

  • Covid-19 alla gelateria Buonocore, il titolare: "Abbiamo chiuso per tutelare i clienti"

  • Covid-19, altri 7 contagi in Campania: i dati del bollettino

Torna su
SalernoToday è in caricamento