Fugge dalla Russia perchè gay: il tribunale di Salerno gli riconosce lo status di rifugiato

Tre anni fa il giovane. A. L le sue iniziali, aveva 17 anni e decise di venire in Italia per sfuggire alle discriminazioni e ad eventuali violenze in Russia a causa della propria condizione di omosessuale

Un ragazzo omosessuale russo, che nel suo paese d’origine avrebbe rischiato anche il carcere, ha ottenuto dal tribunale di Salerno lo status di rifugiato. Tre anni fa il giovane. A. L le sue iniziali, aveva 17 anni e decise di venire in Italia per sfuggire alle discriminazioni e ad eventuali violenze in Russia a causa della propria condizione di omosessuale. Non solo ma, in quel periodo, si avvicinava il compimento dei diciottesimo anno d'età, che in Russia significa assolvere all'obbligo del servizio di leva militare. Arrivato in Italia nel 2014, aveva inoltrato la domanda di protezione internazionale.

La speciale commissione per il riconoscimento dello status di rifugiato gli aveva negato però ogni forma di tutela. A quel punto al ragazzo non era restato che impugnare la decisione e ricorrere al tribunale di Salerno. E oggi la prima sezione civile del tribunale di Salerno gli ha riconosciuto lo status di rifugiato.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Festa della Liberazione a Salerno, il programma dell'Anpi

  • Cronaca

    Appalti in mano ai Casalesi: nuova indagine sul Comune di Scafati

  • Cronaca

    Pagani, insegnante muore dopo venti giorni di ricovero in ospedale

  • Cronaca

    Angri, molestie ad un suo allievo: maestro di basket rischia 6 anni di carcere

I più letti della settimana

  • Dramma a Torrione, chef stroncato da malore nel bar

  • Scomparsi due giovanissimi nella Valle dell'Irno: ritrovati in mattinata

  • Scossa di terremoto in mare nel Golfo di Policastro: nessun danno

  • Sparatoria a Nocera Inferiore, ferito il figlio di un ex consigliere: identificato l'aggressore

  • Giochi matematici del Mediterraneo: il campione è un salernitano

Torna su
SalernoToday è in caricamento