Ubriaco in piazza San Francesco, aveva precedenti: espulso

La polizia municipale lo ha sorpreso, ubriaco, adagiato su una panchina: nel corso dei controlli è emerso un decreto di espulsione dallo Stato a suo carico, oltre a precedenti per rapina

Se ne stava disteso su una panchina in piazza San Francesco, in stato di ebbrezza: un cittadino straniero è stato notato dai vigili urbani e, non essendo stato possibile identificarlo sul posto, è stato accompagnato presso gli uffici della questura. Qui gli inquirenti hanno scoperto che sull'uomo, P. A., 30 anni, moldavo, gravava un decreto di espulsione dal territorio italiano emesso dal questore di Catanzaro. L'uomo aveva inoltre precedenti per furto e per rapina. Gli agenti operanti lo hanno quindi denunciato per inottemperanza al decreto; successivamente il questore di Salerno ha emesso un nuovo decreto di espulsione e l'uomo è stato accompagnato presso il CIE di Bari per essere reimpatriato.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Blitz dei Carabinieri, anche Anastasio in carcere: ecco i dettagli della Operazione Perseo

    • Cronaca

      Scippa una 60enne, giovane bloccato sul lungomare: arrestato

    • Cronaca

      Cagnetta uccisa, negato il presidio sotto casa del 59enne: "Ma l'iniziativa si farà"

    • Cronaca

      Camion bloccato nella zona industriale di Salerno: sequestrati 400 chili di alimenti

    I più letti della settimana

    • Dramma a Scala, si toglie la vita e lascia una lettera ai parenti

    • Dichiarazione choc dell'assassino di Chicca, i Veterinari: "Possibili disturbi della condotta"

    • Blitz contro il clan Pecoraro-Renna, 14 arresti: coinvolto un politico

    • Assalto con sparatoria ad un portavalori sul raccordo Salerno-Avellino: banditi in fuga

    • "Ti piace, dì la verità": messaggi choc tra il 37enne e la figlia della sua compagna

    • Il "meteorite del Cilento" protagonista all'Arena di Giletti su Rai 1

    Torna su
    SalernoToday è in caricamento