Ubriaco molesto in un locale di via Dei Principati, ferito un carabiniere

Secondo alcuni lettori, uno dei carabinieri sarebbe stato colpito al viso dall'ubriaco e trasportato in ospedale, per le cure del caso

Foto archivio

Attimi di tensione, questa sera, in via dei Principati. In un locale della zona, un uomo straniero, in stato di ebbrezza, si era reso molesto tanto da costringere i gestori ad allertare i carabinieri. L'extracomunitario avrebbe avuto una colluttazione con i militari intervenuti.

La colluttazione

Secondo alcuni lettori, uno dei carabinieri sarebbe stato colpito al viso dall'ubriaco e trasportato in ospedale dai sanitari del 118, per le cure del caso. Lo straniero, invece, bloccato dalla Polizia intanto giunta sul posto, è stato arrestato.

L'appello

"Non ci sentiamo più sicuri e sereni - ha raccontato una lettrice alla nostra testata- Piazza San Francesco e dintorni, di sera, risultano terra di nessuno e siamo in balia di ubriachi e incivili appena cala il buio. Dovrebbe esserci una pattuglia fissa nella zona, per scongiurare episodi pericolosi come quello di questa sera che potrebbero avere conseguenze ben peggiori", ha concluso. Accertamenti in corso.
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Uccisa e abbandonata in un campo, indagine chiusa sull'omicidio di Mariana

  • Cronaca

    Soldi in cambio del documento d'identità, finisce in carcere un dipendente comunale

  • Cronaca

    Cava, falsi assegni per comprare il pesce per Natale: due commercianti nei guai

  • Cronaca

    Furti nelle scuole della provincia, beccati due ladri professionisti

I più letti della settimana

  • Cilento, avvistato pesce-killer nel mare di Palinuro

  • Tromba d'aria in Costiera: caos tra Maiori e Ravello

  • Eboli, annullato il concerto di Raf e Tozzi: ecco come ottenere il rimborso

  • Masso si stacca dal costone e colpisce un'auto: conducente in ospedale

  • Furto in una casa di Giovi, vittime narcotizzate e derubate di notte

Torna su
SalernoToday è in caricamento