"Facoltà e non obbligo": il gup assolve il papà separato che non incontra il figlio

L'uomo era stato denunciato dalla ex moglie: lo aveva accusato di aver provocato uno stato di malessere nel minore. Il gup Luigi Levita di Nocera Inferiore lo ha assolto

"Non ha eluso alcun obbligo". Con questa motivazione il gup del Tribunale di Nocera Inferiore, Luigi Levita, ha assolto un uomo denunciato dalla sua ex moglie per non essersi presentato agli incontri con il figlio minorenne. Era sua facoltà farlo, non un'imposizione. Infatti il giudice ha ritenuto che l'uomo non abbia commesso alcun reato. La sua condotta "può aver creato effetti spiacevoli nell'animo del minore" ma non al punto da provocare uno stato di malessere. L'ex moglie, invece, lo considerava responsabile e lo aveva denunciato per non aver dato esecuzione al provvedimento del giudice che, in fase di separazione, gli aveva concesso la possibilità di vedere il piccolo tutte le settimane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: nuove indicazioni ministeriali in Campania, parlano i sindaci salernitani

  • Lutto a Salerno, è morta Laura Quaranta: tutti stretti attorno alla famiglia del dottor Della Monica

  • Sospetto caso di Coronavirus a Cava: bimbo al Cotugno, primi test negativi

  • Malore per una ragazza asiatica a Salerno, tensione nei pressi del Vestuti

  • Allerta Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole: la mappa dei comuni

  • Caso sospetto di Coronavirus a Ravello, isolato autista: chiuso il pronto soccorso

Torna su
SalernoToday è in caricamento