← Tutte le segnalazioni

Altro

Vallo della Lucania, pathos e grande partecipazione per il concerto del coro “Mia Foné”

VALLO DELLA LUCANIA (SA) - Pathos e grande partecipazione per il concerto del coro giovanile “Mia Foné”, che si è svolto nel Palazzo Della Cultura (ex Convento Dei Domenicani) di Vallo della Lucania, lo scorso 3 gennaio. Diretto dalla prof.ssa Rosamaria De Magistris, il coro Mia Foné (che in greco vuol dire “una sola voce”) – nato nel 2009 con l’intento di avvicinare i giovani al canto corale in tutte le sue espressioni (dal sacro al profano) – ha incantato tutti i presenti con un programma articolato e intenso: dal canto alpino “Bènia Calastoria” (Bepi De Marzi), alla musica classica di “O vos omnes” (Giovanni Croce); dalla musica sacra rinascimentale di “Sentomi la formicula” (Filippo Azzaiolo) e Tourdion (Anonimo francese), fino all'omaggio fatto alla musica cantautorale italiana attraverso la rivisitazione del brano “Volta la carta” di Fabrizio De André. Tutto a sottolineare la bravura e la duttilità dei cantori del “Mia Foné”, che vantano una serie di riconoscimenti e giudizi positivi, quale quello del Maestro Stojan Kuret : “Buona la musicalità del coro, fraseggio naturale, rilassato e morbido. Ricchezza di espressione dinamica, ben curata. Ottima la scelta del programma, specialmente il bilanciamento sonoro.” Accompagnato dal Pianista Luca Tortorella, al concerto ha preso parte – aggiungendo un tocco di tenerezza e delicatezza – il coro delle voci bianche di Mia Fonè, costituitosi nel febbraio dell’anno scorso. Rosy Merola

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
SalernoToday è in caricamento