Aereo sparisce nel Cilento, due turiste: "Lo abbiamo visto cadere in mare"

In azione carabinieri, Cnsas, Aeronautica Militare, Polizia di Stato e Capitaneria di Porto. Finora l’esito delle ricerche è stato negativo

Proseguono senza sosta le ricerche del velivolo ultraleggero scomparso da quasi tre giorni nel cielo del Cilento. In azione carabinieri, Cnsas, Aeronautica Militare, Polizia di Stato e Capitaneria di Porto. Finora, però, l’esito è stato negativo. Era partito da Piacenza con destinazione la Calabria facendo tappa prima in Umbria, al lago Trasimeno, dove aveva partecipato al raduno Meeting di Primavera, e poi a Roma.

La svolta

Nelle ultime ore l’attenzione dei militari dell’Arma di Agropoli si sta concentrando sullo specchio d’acqua che bagna il comune turistico di Castellabate dove due turiste inglesi avrebbero visto il piccolo aereo con due persone a bordo (un uomo di Messina e una donna di Catanzaro) precipitare in mare. L'ultimo rilevamento del velivolo è stato quello del radar dell'Enav installato sul Monte Stella, nel cuore dell'entroterra cilentano.

Aggiornamento alle ore 20.00

Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, Servizio Regionale Campania, ha ripreso questa mattina le operazioni di ricerca dell’ultraleggero scomparso qualche giorno fa in zona cilentana. A seguito di informazioni pervenute dai carabinieri, il CNSAS ha operato tra Agropoli e Santa Maria di Castellabate in coordinamento con CC., allo scopo di verificare alcune segnalazioni e bonificare la zona compresa tra Punta Tresino e San Giovanni. Le squadre di terra sono state supportate da un aeromobile HH139 dell'Aeronautica Militare, il cui impiego è stato richiesto al comando operazioni aeree. Le ricerche si sono protratte per l’intera giornata di oggi, coprendo una zona molto ampia, sia via terra, ad opera del CNSAS, che via aerea, grazie ai velivoli dell’AM. 

Le squadre del CNSAS elitrasportate con HH139 dell’AM hanno ispezionato la zona compresa tra S.Maria di Castellabate ed Agropoli, per poi spostarsi verso Punta Licosa, dove hanno verificato sia la zona collinare che lo specchio d’acqua antistante. Successivamente si sono spostate verso Pollica e Casalvelino per controllare la località Rochito, dove pare ci fossero state delle segnalazioni. Altre squadre con mezzi terrestri hanno controllato la zona di Stella Cilento per ispezionare l’area a ridosso del Monte Stella.

L’ultraleggero era partito da Piacenza ed era diretto in Calabria; lunedì 14 maggio pare che stesse sorvolando il Cilento quando non è stato più possibile individuarlo sui radar. Purtroppo, ad oggi non si hanno ancora notizie del velivolo, come del resto dei suoi passeggeri.
Il CNSAS resta a disposizione dell’AM e dei CC per ulteriori ricerche che dovessero essere richieste.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Dipendenti minacciati sotto estorsione, arrestato ex colonnello di Nocera

  • Cronaca

    Omicidio Tura De Marco, la decisione dei giudici: 16 anni di carcere a Luca Gentile

  • Politica

    Segreteria Pd, Martina primo nei circoli a Salerno: Zingaretti vince a Cava e nel Cilento

  • Cronaca

    Allerta meteo: ecco il nuovo bollettino della Protezione Civile

I più letti della settimana

  • Dipendenti minacciati sotto estorsione, arrestato ex colonnello di Nocera

  • Nocera Inferiore, Corona non si presenta al ristorante: scatta la segnalazione

  • Nocera Superiore, va in ospedale e scopre che il suo feto è morto: scatta la denuncia

  • Sorpresa nel Parco Nazionale del Cilento: su un albero spunta lo scoiattolo bianco

  • "Ladri bulgari a Scafati", il raid di fuoco ordinato dal clan per proteggere le famiglie

  • Incidente a Casal Velino, auto contro muro: muore una 21enne

Torna su
SalernoToday è in caricamento