Caos viabilità, emergenza in Costiera: il Prefetto convoca i sindaci

Dopo la diffida del Codacons ai Comuni della Costiera Amalfitana, il Prefetto della Provincia di Salerno ha accolto l'invito dell'associazione dei consumatori e ha fissato un incontro a Palazzo di Governo, in programma il 6 maggio

Dopo la diffida del Codacons ai Comuni della Costiera Amalfitana, il Prefetto della Provincia di Salerno, Francesco Russo ha accolto l'invito dell'associazione dei consumatori e ha fissato un incontro a Palazzo di Governo, in programma il 6 maggio per fronteggiare l'emergenza viabilità e trovare una soluzione. Il caos, sui tornanti della Costiera, è all'ordine del giorno: anche il 1° maggio non sono cessati i disagi causati dal traffico e sono state decine, in questi giorni, le telefonate all’associazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I fatti

Dopo le numerose segnalazioni del Codacons, culminate in una diffida ai Sindaci della Costiera, il Prefetto di Salerno ha deciso di indire, lunedì 6 Maggio, una riunione con i Sindaci diffidati per la risoluzione delle problematiche della viabilità della statale 163. L’avvocato Matteo Marchetti dichiara: “Dopo aver inviato, lo scorso lunedì, una diffida ai sindaci di Salerno, Vietri sul Mare, Cetara, Maiori, Minori, Amalfi, Positano, Ravello, Praiano, Tramonti e Atrani, siamo soddisfatti nel vedere la nostra richiesta accettata dal Prefetto di Salerno, che ha prontamente indetto una tavola rotonda per cercare una soluzione definitiva al problema del traffico che intasa costantemente le strade della nostra Costiera. Nonostante l’ampio numero di sindaci coinvolti, ci duole sottolineare che solo tre dei Comuni citati hanno proceduto a protocollare la nostra diffida, sussistendo, negli altri casi, la perdurante inerzia amministrativa che il Codacons ha più volte denunciato. Siamo, comunque, felici del riscontro positivo rapidamente ottenuto dal Prefetto e confidiamo che questo incontro sia proficuo e risolutorio - continua l’Avvocato Marchetti - L’emergenza traffico, infatti, non pare arrestarsi e le segnalazioni al nostro call center seguono numerose anche dopo il Primo Maggio, data in cui si credeva che l’afflusso turistico avrebbe avuto un freno. Ci auguriamo, quindi, che quella del 6 maggio possa essere l’occasione per chiudere questa interminabile querelle e garantire sicurezza stradale a cittadini e turisti”.
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Salerno usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Salerno non è turistica: ha solo la fortuna di essere tra 2 costiere", la amara denuncia di un lettore

  • Muore folgorata in casa, la difesa dell'elettricista: "Indagate tutti i familiari"

  • Caso sospetto di Covid-19 a Salerno, medico del 118 in isolamento

  • Mare con schiuma gialla e meduse morte tra Pontecagnano e Battipaglia

  • Covid-19, De Luca: "In Campania fatto miracolo". E annuncia: "Vaccino contro tumore"

  • Coronavirus, nuovi 10 contagi in Campania: il bollettino

Torna su
SalernoToday è in caricamento