Orrore a Sarno, approfitta di ragazza con disagio psico-fisico

Arrestato un uomo, già noto alle forze dell'ordine, che ha violentato una ragazza in precaria condizione psico-fisica. I carabinieri: "Avrà ora tempo e modo per riflettere su quanto abiettamente commesso"

violenza

Una vicenda da brivido, a Sarno, la sera del 16 luglio. Un trentunene con precedenti, approfittando del rapporto di amicizia con la famiglia di una ragazza in precaria condizione psico-fisica, è riuscito a restare solo con la giovane, per poi rinchiuderla in camera da letto, minacciarla e violentarla. A  nulla sono valsi i tentativi di resistenza della ragazza che ha, purtroppo, subito l'abuso.

Non contento, l'uomo, il giorno successivo l'increscioso episodio, è tornato dal padre della vittima per minacciarlo ed offenderlo. Denunciato ai carabinieri,il trentunenne di Sarno è stato arrestato per violenza sessuale, ingiuria e minacce. I carabinieri: "Avrà ora tempo e modo per riflettere su quanto abiettamente commesso".


 

 
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Comuni nella morsa di neve e ghiaccio: disagi e soccorsi nel salernitano

    • Cronaca

      Uccise un giovane e violentò la sua fidanzata, a Battipaglia: ergastolo per il 34enne

    • Cronaca

      Bomba davanti ad un bar a Colliano, ingenti danni: si indaga

    • Cronaca

      Farmaci rubati e favori all'utenza: gli indagati ammettono tutte le responsabilità

    I più letti della settimana

    • Fissati i funerali di Marta Cristino, il messaggio del fidanzato commuove il web

    • Torna la neve in provincia di Salerno, disagi alla viabilità: chiudono le prime scuole

    • Tensione ad Eboli, donna ricoverata per meningite: è grave

    • Truffa agli automobilisti: a Salerno di moda il trucco della marmitta

    • Sesso nel bagno di un bar del centro a Salerno, corsa al lotto

    • Panico alle “Cotoniere”, scatta l'allarme antincendio: gente in fuga

    Torna su
    SalernoToday è in caricamento