La bella stagione è arrivata: tutti a gustare la fragolata di Acerno

Riproponiamo la ricetta della fragolata del comune salernitano, insaporita con il limone sfusato di Amalfi e la Strega

La fragolata

La bella stagione è ormai arrivata: è tempo di fragole. Nel nostro territorio, in particolare, irresistibile la fragolata di Acerno. Si tratta di un prodotto artigianale diffuso dal 1981 attraverso l'utilizzo esclusivo di fragola selvatica o fragola di bosco (Fragaria vesca L.), ovvero fragole cresciute spontaneamente nei boschi e raccolte nel territorio del comune salernitano, succo di limone sfusato di amalfi, zucchero (saccarosio) e liquore Strega di Benevento. Ha l'aspetto di una soluzione liquida di colore mogano-rosso scuro, nella quale si disperdono le fragoline conferendo al prodotto una certa consistenza. E' un dessert dal gusto inconfondibile.

Come da tradizione, ad Acerno di solito viene servito in apposite coppe di ceramica vietrese per richiamare uno degli ingredienti del prodotto ovvero il limone sfusato di Amalfi ed è tradizione degustare il prodotto con della panna montata. Oltre al servizio presso i locali di produzione in porzioni di circa 120 grammi, la fragolata può essere confezionata e venduta in recipienti di capienza diversa purché non superiore ad 1 kg. La fragolina selvatica (Fragaria vesca), o fragolina di bosco è una specie presente nell'area considerata da tempo immemorabile, dove ha sviluppato popolazioni caratterizzate dalla elevata qualità organolettica dei frutti. Riproponiamo, dunque, la ricetta della fragolata indicata dalla Proloco di Acerno. Una bontà tutta da gustare,

INGREDIENTI

400 g di fragoline di bosco di Acerno
100 g di zucchero
½ bicchiere di limoncello
½ bicchierino di liquore Strega
succo di limone

PROCEDIMENTO

Deporre le fragoline appena raccolte in un recipiente abbastanza capiente e condirle con limone, zucchero, limoncello e Strega (o Martini). Mescolare accuratamente e far insaporire per almeno un paio d’ore. Conservare in frigorifero o in congelatore e servire non appena si raffreddano. Si può anche congelare e tirarla fuori dal freezer quando si vuole. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia all'Università di Fisciano: giovane precipita dal parcheggio multipiano e muore

  • Blitz a Casa Campitelli di Pagani, scoperta "azienda" della droga: 13 arresti

  • Dramma a Cava, giovane precipita dal balcone e muore

  • Arancini, crocche e specialità siciliane: inaugurata "Mizzica" a Salerno

  • Paura a Battipaglia, rapinato un supermercato: donna ferita

  • Suicidio all'Unisa, il cordoglio di Loia: in arrivo tre psicologi per gli studenti

Torna su
SalernoToday è in caricamento