Al via i lavori sulla SP 10 tra Palomonte e Contursi Terme e sulla SS 91 a Castelnuovo di Conza

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

La Provincia di Salerno prosegue l’attività di messa in sicurezza in tutto il territorio provinciale. Nei prossimi giorni inizieranno due interventi.  Nel comune di Palomonte, è previsto l’avvio di “Lavori urgenti di messa in sicurezza, ripristino e consolidamento a seguito di dissesti e movimenti franosi sulla SP 10 tra Palomonte e Contursi Terme -Interventi urgenti di Protezione Civile”. L’opera è finanziata dalla Regione Campania con fondi POR FESR CAMPANIA 2014/2020, per l’importo di € 150.000. Contemporaneamente, presso il comune di Castelnuovo di Conza, si procederà all’avvio dei “Lavori urgenti di messa in sicurezza, ripristino e consolidamento a seguito di dissesti e movimenti franosi sulla SR ex SS 91 nel comune di Castelnuovo di Conza - Interventi urgenti di Protezione Civile”. Anche in questo caso, l’opera è finanziata dalla Regione Campania con fondi POR FESR CAMPANIA 2014/2020, per l’importo di € 570.000.

“Nel primo caso - dichiara il Presidente della Provincia, Michele Strianese - l’intervento si è reso necessario a causa del crollo della scarpata stradale di valle della SP 10/a, nel tratto che collega i comuni di Contursi Terme e Palomonte, all’altezza del Km 6+900, per un tratto di circa 20 ml, e conseguentemente del crollo di una porzione della carreggiata stradale per una larghezza di circa 3,00 ml. La carreggiata, originariamente di larghezza pari a circa 6,50 ml, all’attualità ha una larghezza ridotta di circa 3,50 ml. In particolare, è prevista l’esecuzione di una paratia di pali trivellati del diametro di 80 cm, approfonditi per una lunghezza di 10,50 ml dal fondo della scarpata e posti ad interasse di 1,00 ml con utilizzo di tubi forma, sulla quale sarà poi realizzato un muro di sostegno di altezza pari a 3,50 m e spessore pari a 45 cm. Sarà, infine, ripristinata la sezione stradale e installate le barriere di sicurezza bordo ponte H2 in acciaio zincato.Nel secondo caso - continua il Presidente Strianese - l’intervento ha ad oggetto il tratto stradale tra il km 77+800 e il km 77+900 della S.S.91, nel Comune di Castelnuovo di Conza, interessato da un fenomeno franoso nel versante di valle che ha portato al completo dissesto della carreggiata, fino al punto di renderla parzialmente impercorribile.  L’intervento di progetto prevede il risanamento mediante la realizzazione di una paratia di pali trivellati a contenimento del corpo di frana, di diametro 100 cm e profondità complessiva pari a 21 metri sviluppantesi per 50,00 metri lineari e cordolo sommitale. La sezione stradale ripristinata sarà composta da due corsie (una per ciascun senso di marcia) con sistema di raccolta delle acque meteoriche mediante zanella prefabbricata in cls sul ciglio stradale lato valle fino al raggiungimento dell’equilibrio originario di ruscellamento superficiale. Lungo il margine prospiciente l’area di intervento sarà istallato idoneo guard-rail tipo H2 bordo laterale.Ringrazio il settore Viabilità e Trasporti dell’Ente, diretto da Domenico Ranesi, e il Consigliere delegato alla Viabilità, Antonio Rescigno, per l’attività svolta e l’incessante impegno nel portare a buon fine la programmazione della messa in sicurezza di tutta la nostra rete viaria.”
 

Torna su
SalernoToday è in caricamento