sabato, 25 ottobre 9℃

Avvisi di "Chiusura per ferie" sui generis: ironia tra i commercianti

Sempre più diffusi, l'ironia e il sarcasmo tra gli avvisi di chiusura estiva affissi sulle saracinesche degli esercizi commerciali. Un modo, per molti, di sdrammatizzare la situazione di crisi

Marilia Parente 14 agosto 2012

Sarà per l'entusiasmo di staccare la spina dopo un anno di lavoro, o anche per lo stress causato dagli affari mancati per la crisi economica, che i commercianti salernitani, quest'estate, stanno affiggendo avvisi di chiusura per ferie tra i più creativi ed ironici che si riesca ad immaginare. Numerosi, infatti, i cartelli che sembrano voler sdrammatizzare la piaga della crisi delle vendite che ha portato quest'anno alla chiusura di un numero consistente di esercizi commerciali nella nostra città, specie nella zona orientale.

Non molti, i negozianti che si son potuti permettere di abbassare le saracinesce nella stagione estiva. Mentre tra quelli che hanno avuto la fortuna di poter staccare, ha preso piede una sottile vena ironica che, con molta probabilità, cela il forte nervosismo accumulato negli ultimi mesi a lavoro.

Tra tutti, spicca l'avviso affisso su di una saracinesca di via Gelso dove si legge "Chiuso per riposo mentale" a firma di Nicola, esercente conosciuto nel rione. A seguire, un ferramenta di via Carmine ha pensato di sottolineare in modo sui generis come non si concederà ferie se non nel giorno di Ferragosto.

Annuncio promozionale

Originale, pure l'avviso esposto nella vetrina di Babà Napoli, poco distante da via San Giovanni Bosco con su scritto "aperto per ferie", come anche quello del bar Free Stop di via Laspro che ha voluto rimarcare il fatto che il riposo è stato meritato. Rievocando lo spirito dei negozianti della Napoli storica, dunque, anche Salerno si colora di avvisi di chiusura particolari che, nell'attuale panorama economico, tutt'altro che roseo, riescono, tuttavia, a strappare un sorriso ai cittadini, esorcizzando, per qualche istante, la crisi.

commercio
ferie
ironia

Commenti