Eboli, il circolo di Sinistra e libertà contro provincia e comune

Il locale circolo di Sel, in una nota stampa, critica l' "ambiguità" dell'amministrazione comunale e il piano territoriale di coordinamento provinciale redatto dall'ente provincia

E' polemica ad Eboli: il locale circolo di Sinistra ecologia e libertà, in una nota stampa, critica l'amministrazione comunale ebolitana di centro sinistra ma anche il piano territoriale di coordinamento provinciale redatto dal presidente della provincia di Salerno Edmondo Cirielli. In particolare, si legge nella nota, il circolo del partito di Nichi Vendola teme che Eboli possa rimanere tagliata fuori dal flusso turistico per due motivi.

Il primo è l'imminente realizzazione del nuovo svincolo autostradale di Battipaglia, che "intercetterà i turisti provenienti da Nord", il secondo è la realizzazione, prevista nel PTCP, di una strada all'uscita di Campagna (procedendo verso Sud, successiva a quella di Eboli) che invece porterà il traffico proveniente da Sud verso Capaccio Paestum e le località turistiche del Cilento.

"In questo modo Eboli sarà completamente tagliata fuori" è il grido d'allarme del locale circolo di Sel. Ma se da una parte Eboli rischia di essere tagliata fuori dai flussi turistici, Sel immagina invece uno scenario difficile per lo svincolo cittadino: "Immaginiamo la situazione tra 3 mesi - si legge nel comunicato di Sel - allorquando si aprirà il centro commerciale di Serracapilli, di sabato mattina, quando nel nostro svincolo autostradale si accavalleranno il traffico verso il mercato settimanale, il traffico verso il centro commerciale, il traffico di chi scende alle attività commerciali di San Giovanni, il traffico di chi scende al mare... Domanda: chi sarà il turista balneare tanto folle da uscire ad Eboli per andare sulla costa imbottigliandosi in quel traffico?"

I rappresentanti di Sel chiedono quindi la realizzazione di uno svincolo autostradale fruibile ad Eboli, proponendo di "fare il nuovo svincolo autostradale all'altezza del quartiere Pescara   – con la bretella che dall'uscita  correrebbe parallela all'autostrada verso Nord per incrociare la Provinciale 30 –  per dare respiro alla città che si troverebbe con 3 entrate: Serracapilli, via Cupe e l'attuale strada per il mare".

Sel si rivolge quindi all'organo supremo di Eboli, il consiglio comunale: "L’ amministrazione esca dall'ambiguità, venga in consiglio comunale ad horas e sia il consiglio a dire la parola fine a questa ennesima "telenovela". Ognuno si assuma le proprie responsabilità col voto in consiglio comunale, pensando al bene della città".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente a Baronissi: morto un 21enne, un arresto per guida in stato di ebbrezza

  • Agropoli, rubata la salma di Pasquale Picariello: familiari sotto choc

  • Incidente mortale a Baronissi, il ragazzo che guidava interrogato dal gip: "Non ricordo nulla"

  • Via Pietro del Pezzo: rissa in pizzeria, intervengono i carabinieri

  • Delitto di Baronissi, l'imputato "cosciente ma con disturbi della personalità"

  • Morte di Melissa La Rocca, le parole della sua prof a una settimana dalla tragedia

Torna su
SalernoToday è in caricamento