Il Comune mette in vendita anche via Vinciprova e l'ex-cementificio

Ma nel bando pubblicato dall'amministrazione, piazza Mazzini non c'è più: probabilmente manca a causa del ricorso presentato al Tar dai residenti

via Vinciprova

Il Comune deve battere cassa, ma nel bando pubblicato ieri dall'amministrazione, piazza Mazzini non c'è più. Probabilmente manca all'appello dei beni all'asta, a causa del ricorso presentato al Tar da circa sessanta residenti della zona. Disponibili all'acquisto, invece, l'ex Cementificio del valore di circa 20 milioni di euro come base d’asta: 12.710 metri quadri attigui al Grand Hotel Salerno.

Il secondo lotto con 32.883 metri quadrati di spazio è l'area di via Vinciprova, con un prezzo di base che parte quasi da 14 milioni di euro. Infine, in vendita l'area attorno al campo Volpe di oltre 42mila metri quadrati, anche se la zona edificabile è di solo 17.597 mq, il cui costo di base è pari a 10milioni e 296mila euro. Insomma, complessivamente, l'amministrazione spera di incassare quasi 45 milioni di euro, dando ossigeno alle casse comunali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con l'auto contro un albero: morta la 24enne di Auletta

  • Festa dell'Immacolata: non c'è il pienone in Campania, l'allarme dell'Abbac

  • La banda dell'Audi: è caccia ai ladri che svaligiano case di Salerno e provincia

  • Maltempo e danni a Salerno, alberi su auto in via Roma: ci sono feriti

  • Tempesta di acqua e vento a Salerno: alberi sradicati, caos sulla Tangenziale

  • Castel San Giorgio, i carabinieri confermano: le ossa sono di Caterina Perozziello

Torna su
SalernoToday è in caricamento