Al via i lavori sulla SP 91 a Castelnuovo di Conza e sulla SP 10, fra Palomonte e Contursi

Il giorno 19 giugno, doppio appuntamento per l’apertura di due cantieri per la viabilità

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Il giorno 19 giugno 2019 doppio appuntamento per l’apertura di due cantieri per la viabilità.  Alle ore 10.00, presso la sede del Comune di Castelnuovo di Conza, in via Federico Di Donato n. 16, si svolgerà la cerimonia di apertura del cantiere inerente i “Lavori urgenti di messa in sicurezza, ripristino e consolidamento a seguito di dissesti e movimenti franosi sulla SR ex SS 91 nel comune di Castelnuovo di Conza - Interventi urgenti di Protezione Civile”. 
Alle ore 12,00 invece, presso la sede del Comune di Palomonte, in Via A. Massa 1, si inaugureranno i “Lavori urgenti di messa in sicurezza, ripristino e consolidamento a seguito di dissesti e movimenti franosi sulla SP 10 tra Palomonte e Contursi Terme - Interventi urgenti di Protezione Civile”.

Ad entrambe le manifestazioni saranno presenti il Presidente della Provincia di Salerno, Michele Strianese e il Consigliere provinciale delegato alla Viabilità, Antonio Rescigno. Con loro il Sindaco Francesco Di Geronimo a Castelnuovo di Conza e il Sindaco Mariano Casciano a Palomonte. La Provincia di Salerno - dichiara il Presidente Michele Strianese - avvia i lavori di due cantieri la cui progettazione e direzione sono tutte del settore Viabilità e Trasporti dell’Ente. Entrambe le opere sono finanziate dalla Regione Campania con fondi POR FESR CAMPANIA 2014/2020, per un importo complessivo di € 570.000,00 la prima, e per un importo complessivo di € 150.000,00, la seconda.

Per quanto riguarda Castelnuovo di Conza, l’intervento riguarda il tratto stradale tra il km 77+800 e il km 77+900 della S.S.91, interessato da un fenomeno franoso nel versante di valle che ha portato al completo dissesto della carreggiata, fino al punto di renderla parzialmente impercorribile. È previsto il risanamento mediante la realizzazione di una paratia di pali trivellati a contenimento del corpo di frana e cordolo sommitale. La sezione stradale ripristinata sarà composta da due corsie (una per ciascun senso di marcia), lungo il margine prospiciente l’area di intervento sarà istallato idoneo guard-rail tipo H2 bordo laterale. 

Per quanto riguarda il tratto che collega Contursi Terme e Palomonte, l’intervento si è reso necessario a causa del crollo della scarpata stradale di valle della SP 10/a, all’altezza del Km 6+900, per un tratto di circa 20 ml, e conseguentemente del crollo di una porzione della carreggiata stradale per una larghezza di circa 3,00 ml. La carreggiata, originariamente di larghezza pari a circa 6,50 ml, all’attualità ha una larghezza ridotta di circa 3,50 ml. In particolare, è prevista l’esecuzione di una paratia di pali trivellati del diametro di 80 cm, approfonditi per una lunghezza di 10,50 ml dal fondo della scarpata e posti ad interasse di 1,00 ml con utilizzo di tubi forma, sulla quale sarà poi realizzato un muro di sostegno di altezza pari a 3,50 m e spessore pari a 45 cm. Sarà, infine, ripristinata la sezione stradale e installate le barriere di sicurezza bordo ponte H2 in acciaio zincato.

Garantire una mobilita sicura è una priorità per l’Ente che rappresento - conclude il Presidente Strianese - e la Provincia è presente sui territori, nonostante le risorse limitate. Per questo ringrazio la Regione Campania, in particolare il Presidente, On. Vincenzo De Luca, per l’attenzione che ci riserva. Attraverso i finanziamenti regionali riusciamo a mettere in sicurezza le nostre strade.”
 

Torna su
SalernoToday è in caricamento