McDonald’s: a Salerno arrivano gli hamburger premium, 600 assunzioni

Snichelotto: "900 dipendenti attuali saranno affiancati da altre 600 risorse da inserire. C’è una percentuale molto alta di donne, di contratti stabilizzati e di prospettive"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

My Selection, la  linea di hamburger premium di McDonald’s con ricette selezionate da Joe Bastianich, arriva anche a Salerno. Prodotti a marchio DOP e IGP per le nuove proposte scelte dall’imprenditore italo-americano, con un gusto che lega Italia e Stati Uniti:  Speck Alto Adige IGP,Fontina DOP, Aceto Balsamico di Modena IGP, Scamorza Affumicata prodotta con 100% latte italiano, Cipolla Rossa di Tropea Calabria IGP e carni provenienti da allevamenti italiani tra le materie prime presentate in conferenza stampa, svoltasi presso il ristorante di Mercatello.

La presentazione

“Siamo abituati ad operare nei territori in cui operiamo, come Salerno e Potenza,  restituendo parte del successo che esso stesso ci attribuisce.  Oggi noi siamo qui per presentare My Selection che è la selezione di panini 2019 operata da Bastianich. Un’eccellenza per noi, i migliori hamburger mai realizzati con prodotti Dop e Igp italiani – esordisce il dottor Luigi Snichelotto, amministratore della società licenziataria del brand McDonald’s in provincia di Salerno e Potenza -  L’80per cento della nostra filiera di fornitura e di materie prime è italiana: siamo molto contenti che questa avvenga, perché andiamo a nazionalizzare la nostra gamma di prodotto e i menù”. Alla presenza delle autorità cittadine e regionali, è stata lanciata l’altra grande notivà, le EOTF (acronimo di Experience of the Future), il nuovo format Mc Donald’s nel mondo, di cui esiste già un esempio salernitano presso il ristornate ubicato nel centro commerciale de Le Cotoniere, interpretativo del nuovo sistema che sarà progressivamente implementato anche presso gli altri Mcdonald’s di Salerno: “Questo comporterà l’identificazione di nuove figure professionali con formazione per il “made for you” – insiste Luigi Snichelotto – con l’individuazione di ulteriori 30 unità di personale aggiuntivo per le conversioni dei ristoranti e il programma di “extended opening hours” con apertura prolungata”. Filiere di produzione a marchio certificato, implemetazione del tessuto economico come fattore di attrattività e piano di sviluppo di McDonald’s per la Campania, con  16 nuove aperture in 5 anni e 600 nuove assunzioni.

Le nuove aperture

“Filiere e quantitativi importanti – continua Luigi Snichelotto - Molto spesso i nostri panini italiani attraversano i confini. In Campania abbiamo 30 ristoranti. Lo scorso anno è stato presentato il piano di sviluppo per la regione Campania che prevede 16 nuove aperture. I 900 dipendenti attuali saranno affiancati da altre 600 risorse da inserire. C’è una percentuale molto alta di donne, di contratti stabilizzati e di prospettive.  Questo quindi ci rende orgogliosi, perché significa essere parte del territorio in maniera attiva, non solo in termini commerciali, ma anche in termini di responsabilità sociale”. “McDonald’s da qualche anno è sul nostro territorio con vari punti nella nostra provincia, ha sempre collaborato con le istituzioni – sottolinea il consigliere Franco Picarone, presidente della commissione Bilancio della Regione Campania - Qui a Salerno sono intervenuti in maniera tangibile sui Giardini della Minerva dove hanno realizzato l’aula multimediale, ma hanno contribuito anche per ristrutturazioni, concerti ed iniziative di beneficenza”. Insiste su attrattività turistica e commerciale il consigliere della Regioone Campania, Enzo Maraio: “McDonald’s è un brand fondamentale di riferimento. Mcdonald’s Salerno ha una peculiarità di fondo, è un’azienda glocal che utilizza un marchio internazionale, promuove la città, la destinazione, attira la gente, ma allo stesso tempo prova a coinvolgere il territorio, il tessuto imprenditoriale e la filiera enogastronomica salernitana”. Attrattività e competizione sono i concetti ripresi anche dai vertici cittadini: “Un plauso all’iniziativa del marchio, mi auguro sempre più che McDonald’s possa investire nella città di Salerno e che finalmente possa tornare al centro della città – auspica l’assessore al Commercio del Comune di Salerno, Dario Loffredo - Dobbiamo sostenere l’attività non solo come Luci d’Artista, ma migliorare tutta la parte logistica, con la disponibilità a breve di 700 nuovi parcheggi al centro della città”.

MY SELECTION 2019

Le ricette sono tre: due con hamburger da 180g di carne 100% bovina e una con 100% petto di pollo. I clienti potranno contare sull’origine della carne, in entrambi i casi proveniente da allevamenti italiani, abbinata a ingredienti di alta qualità: Speck Alto Adige IGP, Fontina DOP della Valle d’Aosta, insalata, pomodoro, salsa ai funghi porcini e pane con semi di sesamo e papavero per il MY SELECTION CHICKEN; bacon croccante, Scamorza Affumicata prodotta con latte italiano, pomodoro, cipolla croccante e senape delicata per il MY SELECTION SMOKY; salsa a base di Cipolla Rossa di Tropea Calabria IGP e Aceto Balsamico di Modena IGP, con formaggio gouda stagionato, salsa coleslaw, bacon croccante e insalata per il MY SELECTION  BBQ, best seller del 2018 e a grande richiesta confermato anche per questa edizione. My Selection si inserisce in un percorso che ha portato progressivamente McDonald’s a rivolgersi a fornitori per l’80% italiani: ogni anno McDonald’s acquista infatti oltre 85.000 tonnellate di materie prime nostrane, per un investimento nel comparto agroalimentare del nostro paese di 200 milioni di euro.Da inizio gennaio è assortimento in tutti i ristoranti McDonald’s in Italia, un altro prodotto a base di ingredienti italiani: le Pepite, finger food con Asiago DOP e Speck Alto Adige IGP, per il quale saranno acquistate 8 tonnellate di Speck Alto Adige IGP e 45 tonnellate di Asiago DOP.
 

Torna su
SalernoToday è in caricamento