Provincia, Iannone parla delle finanze di Palazzo Sant'Agostino

Iannone: "Alla Provincia non verrà applicata la sanzione della riduzione del fondo sperimentale di riequilibrio di 21 milioni e 509 mila euro per il mancato rispetto del patto di stabilità"

Si è tenuta stamattina, presso Palazzo Sant'Agostino, la conferenza stampa in cui il presidente della Provincia, Antonio Iannone si è soffermato sulle finanze dell'ente. “Alla Provincia non verrà applicata la sanzione della riduzione del fondo sperimentale di riequilibrio di 21 milioni e 509 mila euro per il mancato rispetto del patto di stabilità, perché tale sforamento è dipeso unicamente a spese di investimento”: queste le parole del presidente di Palazzo Sant'Agostino, Antonio Iannone.

“La nostra è stata una scelta di responsabilità nei confronti del territorio, perché abbiamo contribuito a sostenere l'economia locale. Senza questa visione strategica non saremo, tra l'altro, riusciti a ricapitalizzare il Cstp, a realizzare il terzo lotto dell'Aversana, a riaprire il museo archeologico provinciale, inaugurare il nuovo centro per l'impiego di Sapri - ha aggiunto Iannone - abbiamo avuto ottime notizie dal Ministero dell'Interno. Entro luglio riceveremo 2 milioni e 900 mila euro per l'estinzione di mutui passivi effettuata nel mese di dicembre nel 2012, mentre entro settembre 67 milioni e 500 mila euro di mancati trasferimenti erariali per il periodo che va dal 1997 al 2005".

Orgoglioso del "processo di moralizzazione della spesa pubblica" avviato, dunque Iannone che ha concluso: "Lasceremo la provincia più ricca di come l'abbiamo trovata”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con l'auto contro un albero: morta la 24enne di Auletta

  • Festa dell'Immacolata: non c'è il pienone in Campania, l'allarme dell'Abbac

  • La banda dell'Audi: è caccia ai ladri che svaligiano case di Salerno e provincia

  • Maltempo e danni a Salerno, alberi su auto in via Roma: ci sono feriti

  • Luci d'Artista 2019/2020: un giro d'affari di quindici milioni di euro

  • Castel San Giorgio, i carabinieri confermano: le ossa sono di Caterina Perozziello

Torna su
SalernoToday è in caricamento