Lavoro, il Governatore De Luca: "Per fine mese banditi 10mila posti per la Campania"

Lo ha detto il presidente della Regione Campania, a margine della presentazione all'Università Suor Orsola Benincasa, di un protocollo siglato con il rettore dell'ateneo

"Con Giulia Bongiorno stiamo collaborando in maniera molto positiva. Dopodomani consegneremo la bozza del concorso a cui stiamo lavorando e, come da accordi con il ministro, sara' pubblicato sulla Gazzetta ufficiale del governo il corso/concorso per 10 mila posti di lavoro in Campania". Lo ha detto il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, a margine della presentazione all'Università Suor Orsola Benincasa, di un protocollo siglato con il rettore dell'ateneo. "Abbiamo lavorato insieme al ministero - spiega De Luca - perchè si tratta di posti di lavoro a tempo indeterminato nel pubblico impiego in 300 Comuni della regione più le Corti d'appello di Napoli e Salerno. Abbiamo perso qualche mese sul tema della mobilità perche' le leggi prevedono che, prima di fare concorsi, si debba domandare in tutta Italia se c'e' gente che voglia venire a lavorare qui. Intanto partiamo, poi probabilmente avremo una deroga sulla mobilita'". Ad ogni modo, il risultato finale sarà che ci saranno "napoletani e campani che rientrano e 8 mila persone che vanno a lavorare". Questo "mi pare che sia l'unico progetto assolutamente serio e concreto che abbiamo per l'occupazione al Sud. Il resto - conclude - è aria fritta".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La prof fa l'appello e viene sbeffeggiata dagli studenti: il caso a Salerno

  • Docente in difficoltà sbeffeggiata dagli alunni, un genitore alla nostra redazione: "Ha fatto tutto da sola"

  • Scontro tra auto e bici, muore Marco Aliberti: Baronissi a lutto

  • Incidente a Salerno, perde il controllo della moto e cade: morto 16enne

  • Incidente in via Croce, muore il giovane Vittorio Senatore: Cetara a lutto

  • Salerno, morte di Antonio Junior De Sarlo: chiesto il processo per l'amico

Torna su
SalernoToday è in caricamento