Borsa e mercati: studenti di Salerno a lezione di educazione finanziaria

Gli alunni simulano investimenti finanziari nel mercato borsistico nazionale. Lo fanno in un tempo limitato: hanno a disposizione alcuni mesi. Chi totalizza come squadra rendimenti maggiori, vince alcuni premi

La lezione ospitata nella sala conferenze del Museo Diocesano

Studenti salernitani a lezione di economia, finanza, borsa e mercati. Si è svolta stamattina, martedì 2 aprile, ospitato nella Sala Conferenze del Museo Diocesano, la lezione “Patrimonio, impegno per il futuro”, a cura di Federico Sella, Amministratore delegato e Direttore Generale Banca Patrimoni – Gruppo Sella. L'incontro è stato il momento conclusivo e celebrativo del percorso "Conoscere la Borsa" che la Fondazione Carisal organizza in ambito provinciale con l’obiettivo di incuriosire e di avvicinare ulteriormente gli studenti al mondo dell'economia e della finanza attraverso momenti interattivi tra economisti ed esperti del mondo economico e finanziario“.

Il progetto


Gli alunni simulano investimenti finanziari nel mercato borsistico nazionale. Lo fanno in un tempo limitato: hanno a disposizione alcuni mesi. Chi totalizza come squadra rendimenti maggiori, vince alcuni premi. Il progetto si è concluso oggi, martedì 2 aprile, con una lezione di educazione finanziaria che riguarda mercati ed economia. Ha coinvolto complessivamente 160 studenti, provenienti da 20 Istituti Scolastici superiori di 2° grado di Salerno e provincia, appartenenti a 20 team, (ciascuno con 1 squadra composta da 8 studenti e 1 docente referente). Promosso dal gruppo europeo delle Casse di Risparmio e dall’Acri ( Associazione delle Fondazioni e Casse di Risparmio Italiane) consiste in una entusiasmante competizione on line di dieci settimane circa, riservata agli studenti delle scuole superiori e universitari. Ecco la presentazione di Giovanna Tafuri, responsabile di progetto: "La Banca Sella è una degli istituti di credito di riferimento per la gestione del patrimonio della Fondazione. L'obiettivo è avvicinare i ragazzi ai temi di finanza".

Il saluto

"Siamo alla dodicesima edizione di Conoscere la borsa - ha detto il presidente della Fondazione Carisal, Alfonso Cantarella - partecipano all'evento circa 20 scuole di tutto il territorio provinciale. Protagonisti circa 200 studenti ma anche docenti e dirigenti scolastici che hanno colto questa grande opportunità di formazione. I ragazzi hanno potuto giocare avendo una somma di denaro virtuale a disposizione, cinquantamila euro a squadra. Ho conosciuto la borsa e le sue dinamiche a 30 anni. Voi giovani - ha aggiunto, rivolgendosi agli studenti - avete la possibilità di familiarizzare prima con tecniche e strategie. La Fondazione ha un patrimonio di 40 milioni di euro, compreso un immobile. E' un'organizzazione no profit, in quanto non persegue obiettivi di lucro, ma allo stesso tempo è orientata alla redditività del patrimonio, allo scopo di investirne i proventi in iniziative di sviluppo finalizzate alla crescita del territorio della provincia di Salerno, grazie anche all'attivazione di sinergie con Enti locali e Istituzioni scientifiche ed economiche nazionali e internazionali". Ospite Federico Sella, che ha aggiunto: "Il patrimonio è sia economico e monetario che etico, fatto di ideali, immateriale. C'è connessione forte ma il patrimonio etico viene prima. Siamo una famiglia di 14 generazioni, rinnoviamo questo impegno e lo testimoniamo quotidianamente". Federico Sella è stato già relatore nel 2014, in occasione del Meeting nazionale di Conoscere la Borsa, organizzato a Salerno dalla Fondazione Carisal.. Poi il il momento del dibattito con le domande da parte degli studenti e le premiazioni provinciali delle squadre scolastiche prime classificate (classifica generale e classifica sostenibilità). A tutti gli studenti e i docenti coinvolti dalla Fondazione Carisal a livello locale all’edizione 2018 di Conoscere la Borsa è stato consegnato un attestato e un premio di partecipazione.

 

Le scuole coinvolte

Si tratta dei seguenti Istituti scolastici superiori: Genovesi – Da Vinci (sez Liceo Scientifico e sez tecnico – ex Istituto Tecnico Genovesi), Alfano I, Liceo Da Procida di Salerno, Corbino di Contursi Terme; Gloriosi di Giffoni Valle Piana; Da Vinci di Sapri; Sensale, Rea, Vico (Liceo Linguistico e sezione Tecnico- ex Pucci) di Nocera Inferiore, Della Corte-Vanvitelli e Genoino di Cava de’ Tirreni; Besta e Medi di Battipaglia; Confalonieri di Campagna, Comite di Maiori, Castel San Lorenzo (sez. distaccata di Laurino); Sacco di Sant’Arsenio e Pittoni di Pagani.

Potrebbe interessarti

  • "Aiuto, abbiamo la casa invasa da serpenti": incubo per una famiglia di Teggiano

  • Potassio: come assumerlo e perché fa bene a cuore, reni e ritenzione idrica!

  • Battipaglia, serpente a spasso in via De Amicis: l'appello

  • Trasporto pubblico, al via la campagna di abbonamenti gratuiti Unico Campania

I più letti della settimana

  • Incidente mortale sul Trincerone: Salerno si stringe attorno alla famiglia di Francesco, il cordoglio del sindaco

  • Incidente a Giovi: auto finisce in un precipizio, 4 feriti gravi. Scannapieco in pericolo di vita

  • Tragedia in Costiera Amalfitana: uomo si impicca a Vettica

  • Ricoverata d'urgenza a 12 anni: muore nella notte la piccola Francesca, choc a Matierno

  • Lutto a Salerno, morto il medico-pediatra Luca Budetta

  • Incidente mortale ad Agropoli: auto contro un muretto, muore 17enne

Torna su
SalernoToday è in caricamento