Borsa e mercati: studenti di Salerno a lezione di educazione finanziaria

Gli alunni simulano investimenti finanziari nel mercato borsistico nazionale. Lo fanno in un tempo limitato: hanno a disposizione alcuni mesi. Chi totalizza come squadra rendimenti maggiori, vince alcuni premi

La lezione ospitata nella sala conferenze del Museo Diocesano

Studenti salernitani a lezione di economia, finanza, borsa e mercati. Si è svolta stamattina, martedì 2 aprile, ospitato nella Sala Conferenze del Museo Diocesano, la lezione “Patrimonio, impegno per il futuro”, a cura di Federico Sella, Amministratore delegato e Direttore Generale Banca Patrimoni – Gruppo Sella. L'incontro è stato il momento conclusivo e celebrativo del percorso "Conoscere la Borsa" che la Fondazione Carisal organizza in ambito provinciale con l’obiettivo di incuriosire e di avvicinare ulteriormente gli studenti al mondo dell'economia e della finanza attraverso momenti interattivi tra economisti ed esperti del mondo economico e finanziario“.

Il progetto


Gli alunni simulano investimenti finanziari nel mercato borsistico nazionale. Lo fanno in un tempo limitato: hanno a disposizione alcuni mesi. Chi totalizza come squadra rendimenti maggiori, vince alcuni premi. Il progetto si è concluso oggi, martedì 2 aprile, con una lezione di educazione finanziaria che riguarda mercati ed economia. Ha coinvolto complessivamente 160 studenti, provenienti da 20 Istituti Scolastici superiori di 2° grado di Salerno e provincia, appartenenti a 20 team, (ciascuno con 1 squadra composta da 8 studenti e 1 docente referente). Promosso dal gruppo europeo delle Casse di Risparmio e dall’Acri ( Associazione delle Fondazioni e Casse di Risparmio Italiane) consiste in una entusiasmante competizione on line di dieci settimane circa, riservata agli studenti delle scuole superiori e universitari. Ecco la presentazione di Giovanna Tafuri, responsabile di progetto: "La Banca Sella è una degli istituti di credito di riferimento per la gestione del patrimonio della Fondazione. L'obiettivo è avvicinare i ragazzi ai temi di finanza".

Il saluto

"Siamo alla dodicesima edizione di Conoscere la borsa - ha detto il presidente della Fondazione Carisal, Alfonso Cantarella - partecipano all'evento circa 20 scuole di tutto il territorio provinciale. Protagonisti circa 200 studenti ma anche docenti e dirigenti scolastici che hanno colto questa grande opportunità di formazione. I ragazzi hanno potuto giocare avendo una somma di denaro virtuale a disposizione, cinquantamila euro a squadra. Ho conosciuto la borsa e le sue dinamiche a 30 anni. Voi giovani - ha aggiunto, rivolgendosi agli studenti - avete la possibilità di familiarizzare prima con tecniche e strategie. La Fondazione ha un patrimonio di 40 milioni di euro, compreso un immobile. E' un'organizzazione no profit, in quanto non persegue obiettivi di lucro, ma allo stesso tempo è orientata alla redditività del patrimonio, allo scopo di investirne i proventi in iniziative di sviluppo finalizzate alla crescita del territorio della provincia di Salerno, grazie anche all'attivazione di sinergie con Enti locali e Istituzioni scientifiche ed economiche nazionali e internazionali". Ospite Federico Sella, che ha aggiunto: "Il patrimonio è sia economico e monetario che etico, fatto di ideali, immateriale. C'è connessione forte ma il patrimonio etico viene prima. Siamo una famiglia di 14 generazioni, rinnoviamo questo impegno e lo testimoniamo quotidianamente". Federico Sella è stato già relatore nel 2014, in occasione del Meeting nazionale di Conoscere la Borsa, organizzato a Salerno dalla Fondazione Carisal.. Poi il il momento del dibattito con le domande da parte degli studenti e le premiazioni provinciali delle squadre scolastiche prime classificate (classifica generale e classifica sostenibilità). A tutti gli studenti e i docenti coinvolti dalla Fondazione Carisal a livello locale all’edizione 2018 di Conoscere la Borsa è stato consegnato un attestato e un premio di partecipazione.

 

Le scuole coinvolte

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si tratta dei seguenti Istituti scolastici superiori: Genovesi – Da Vinci (sez Liceo Scientifico e sez tecnico – ex Istituto Tecnico Genovesi), Alfano I, Liceo Da Procida di Salerno, Corbino di Contursi Terme; Gloriosi di Giffoni Valle Piana; Da Vinci di Sapri; Sensale, Rea, Vico (Liceo Linguistico e sezione Tecnico- ex Pucci) di Nocera Inferiore, Della Corte-Vanvitelli e Genoino di Cava de’ Tirreni; Besta e Medi di Battipaglia; Confalonieri di Campagna, Comite di Maiori, Castel San Lorenzo (sez. distaccata di Laurino); Sacco di Sant’Arsenio e Pittoni di Pagani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, ad Avellino spunta anche il virus di "Festa": il sindaco tra gli assembramenti incita la movida contro Salerno

  • Va in Brasile per far visita alla figlia e non riesce più a tornare: l'appello di un salernitano alle istituzioni

  • Assembramenti e cori contro Salerno, Selvaggia Lucarelli: "Ad Avellino i lanciafiamme di De Luca"

  • Incidente a Pontecagnano, morte cerebrale per il 37enne

  • De Luca ospite di Gramellini su Rai 3: dalla Campania sicura, ai "raddrizzatori di banane"

  • Dramma a Baronissi, uomo si suicida in casa: il cordoglio di Valiante

Torna su
SalernoToday è in caricamento