Prodotti a km0 e non solo: nasce a Fisciano il I° The Rural Pub

Il grosso della produzione proviene dagli orti del territorio di Fisciano, come le cipolle ramate di Montoro e gli hamburger con carne di vitello. Sulla tavola, anche prodotti vip come il tonno e la colatura di alici salate di Cetara

Foto Facebook

Taglio del nastro, questa sera alle 19, per il primo pub in Italia con menù completamente a Km0, stagionale, birre artigianali e pizza a lievitazione naturale. In via Generale Ciro Nastri a Lancusi di Fisciano, negli spazi dello storico “El Bodeguero”, apre, infatti, The Rural Pub, a poche centinaia di metri dall’Università degli studi di Salerno. Il progetto “The Rural Pub” è un prototipo maturato nel programma di ricerca sulla Rural Social Innovation codificato dal professor Alex Giordano, fondatore e responsabile scientifico del centro di ricerca RuralHub e docente presso il dipartimento di scienze sociali dell’Università Federico II° di Napoli, che fa della disintermediazione il suo principio fondante. "Vogliamo dimostrare che si può fare a meno della catena di intermediazione che le grandi multinazionali mettono in atto fornendo cibi di qualità discutibile a prezzi relativamente alti. - spiegano i promotori del progetto - Al Rural Pub la convenienza, quindi, è sia del produttore, che mostra il proprio prodotto e mostra il suo nome, che del consumatore, che può usufruire di cibo d’eccellenza a prezzi da pub a causa della mancanza di mediazioni". Il menu del Rural Pub sarà realizzato con le farine di grani antichi moliti a pietra, coltivati da reti di produttori che conservano la biodiversità e la fertilità dei suoli come la Cooperativa Terra di Resilienza, nonchè una selezione di formaggi caprini, pecorino cacioricotta stagionati e semistagionati, di piccoli laboratori di trasformazione artigianale del latte di soli greggi a pascolo come la Fattoria Cavallo a Capaccio. Non mancheranno salumi stagionati di suino provenienti da allevamenti piccoli e sostenibili, con trasformazione artigianale, senza conservanti né additivi se non il sale, come i salumi Presidio di Salsiccia e soppressata del Vallo di Diano e solo verdure di stagione coltivate da una rete di produttori locale e di aziende biologiche della provincia di Salerno.

Il grosso della produzione proviene dagli orti del territorio di Fisciano, come le cipolle ramate di Montoro e gli hamburger con carne di vitello. Sulla tavola, anche prodotti vip come il tonno, le alici salate e la colatura di alici salate di Cetara (Presidio SlowFood), prodotte dalla storica azienda di trasformazione IASA, che conserva metodi di lavorazione artigianale nel rispetto della tradizione e della qualità, la mozzarella di Bufala Campana DOP dell’azienda Barlotti di Capaccio, il Piennolo del Vesuvio DOP dell’azienda Sapori Vesuviani di Pasquale Imparato  e le migliori birre artigianali campane e nazionali. Il locale sarà aperto in orario continuato dalle 10 fino alle 3, dal lunedì al sabato, proponendosi gratuitamente come spazio studio alternativo alle aule universitarie per tutti gli studenti della vicina Unisa, per i quali sarà previsto anche un menu ad hoc.  Uno spazio messo a disposizione dei più giovani grazie alla partnership con diverse associazioni universitarie e con il “Esn – Erasmus Student Network”, per i quali ogni mercoledì verrà realizzato un particolare aperitivo.

Ad animare il tutto, eventi e rassegne culturali di tutto rispetto: proprio martedì 8 novembre, durante la serata d’inaugurazione, ci sarà un primo esempio della fusione tra arte, musica, agricoltura e cucina. La colonna sonora della serata, e di quelle future del Rural Pub, sarà curata dalle sapienti mani di dj Mr.Time – Freak Tony, al secolo Tony Ponticiello. E ancora, a partire da mercoledì 9 novembre in collaborazione con OLEUM, Associazione Nazionale Assaggiatori Professionisti Oli d’Oliva, The Rural Pub darà vita a 8 incontri a cadenza mensile in forma di Dinner Lab, singolarmente indipendenti ma che vanno nel loro complesso a formare un percorso di avvicinamento alla conoscenza dell’olio extravergine di oliva. Da martedì 15 novembre, ogni 15 giorni, infine, ospiterà poeti internazionali all’interno della rassegna “Poesie in cucina” in collaborazione con la fondazione “Casa della Poesia” di Baronissi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con l'auto in litoranea a Pontecagnano: muore 47enne

  • Dramma allo stadio Arechi, durante la partita: tifoso cade nel fossato

  • "Ecco perchè picchiavo mia moglie": il racconto-choc di un salernitano alla Rai

  • Furibonda lite in strada tra avvocatesse, a Pagani: la denuncia

  • Striscia la Notizia a Salerno: pazienti oncologici rinunciano agli esami per il blocco delle convenzioni

  • Nuova allerta meteo in Campania: ecco le previsioni

Torna su
SalernoToday è in caricamento